10 mesi fa 15/06/2020 11:27

World Rugby, riunione al vertice per riorganizzare il calendario mondiale

Sarà un incontro decisivo per riscrivere i calendari degli eventi internazionali

Si terrà oggi a Dublino, e sarà un incontro al vertice (da remoto) che coinvolgerà le massime federazioni globali. L'obiettivo: la riprogrammazione dei calendari internazionali e l'allineamento degli eventi dell'Emisfero Nord con l'Emisfero Sud.

Una vera impresa per World Rugby, che si prepara alle proposte delle federazioni partecipanti. Nello specifico ci saranno le 6 del Sei Nazioni (Francia, Inghilterra, Galles, Scozia, Italia, Irlanda), le 4 del Rugby Championship (Argentina, Australia, Nuova Zelanda, Sudafrica) più Fiji e Giappone.

I membri del Consiglio di World Rugby si preparano a quella che sarà una battaglia, quindi non avremo una decisione definitiva già stasera. In più sarà il Consiglio ad avere l'ultima parola, ma le federazioni avranno modo di mostrare i muscoli.

Tra gli scenari proposti, si prevede: inizio stagione a febbraio, con il Sei Nazioni spostato a marzo/aprile, e i Test match internazionali/Mondiali di rugby ad ottobre/novembre. A dicembre e gennaio riposo e preparazione atletica. Un'altra proposta prevede di mantenere la situazione attuale, con il Sei Nazioni a febbraio.

Ovviamente a farne spese saranno i campionati nazionali, in particolar modo il Top14 (l'evento di rugby più lungo dell'anno), dal momento che si passerebbe da 10 a 6 mesi a disposizione. Questo causerebbe una riduzione di introiti da parte della LNR, da 165 a 130 milioni di euro.

A tal proposito la LNR ha presentato la sua proposta: "Estendere fino a novembre il calendario internazionale, una Coppa del Mondo per Club ogni quattro anni, le coppe europee ridotte a otto mesi e una riduzione della durata del Sei Nazioni" 

Insomma di allineamento Nord/Sud c'è ben poco, per ragioni anche stagionali (quando qui è inverno lì è estate) pertanto il Nord si dividerebbe tra settembre e luglio, il Sud tra febbraio e ottobre. Secondo alcune indiscrezioni la RFU è pronta ad appoggiare la proposta francese, in particolare l'idea di un Mondiale per Club, che riunirebbe le otto migliori squadre al mondo in un evento organizzato a cadenza quadriennale, da disputare in primavera.

 

Foto Twitter @billbeaumont

notizie correlate

Ufficiale, la Rainbow Cup sarà suddivisa in due parti

Ufficiale, la Rainbow Cup sarà suddivisa in due parti

Le squadre sudafricane non potranno volare in Europa
Alun Wyn Jones rinnova un altro anno agli Ospreys

Alun Wyn Jones rinnova un altro anno agli Ospreys

La storica seconda linea gallese proseguirà il suo cammino
Rainbow Cup a rischio

Rainbow Cup a rischio

In forse Italia - Irlanda del 6 Nazioni femminile
Giorno di rinnovi, Dane Coles resta agli Hurricanes

Giorno di rinnovi, Dane Coles resta agli Hurricanes

Firmando per la franchigia neozelandese si lega anche alla propria nazionale
Premiership, Manu Tuilagi rinnova con gli Sharks

Premiership, Manu Tuilagi rinnova con gli Sharks

Il centro inglese ha firmato un contratto biennale
Italdonne, quattro Azzurre nel XV della settimana

Italdonne, quattro Azzurre nel XV della settimana

La formazione della settimana testimonia la grande vittoria in Scozia
Aldo Birchall allenatore in Russia

Aldo Birchall allenatore in Russia

Il coach italiano racconta le sue prime settimane nello staff del CSKA Rugby di Mosca
Sei Nazioni Femminile: Scozia - Italia 20-41 [VIDEO]

Sei Nazioni Femminile: Scozia - Italia 20-41 [VIDEO]

Gli highlights della vittoria delle Azzurre

ultime notizie di World Rugby

notizie più cliccate di World Rugby