1 anno fa 02/04/2020 19:11

World Rugby rinforza il regolamento in ruck

In ruck avvengono quasi il 10% degli infortuni in partita

World Rugby ha nominato un gruppo di lavoro per riflettere su possibili sviluppi del regolamento nella specifica fase di gioco della ruck, l’obiettivo dell’organo a capo del rugby mondiale è quello di ridurre il numero di infortuni in questa particolare fase del gioco.

 

Sulla base dell'opinione positiva del comitato esecutivo, World Rugby ha pubblicato alcune direttive per rafforzare le regole 14 e 15, regole che riguardano i raggruppamenti, una fase di gioco molto incline a incidenti. “Il raggruppamento a terra è uno degli aspetti più dinamici del gioco e sta diventando sempre più difficile da arbitrare. Rappresenta il 9% degli infortuni in partita. Era quindi importante cercare di individuare modi per ridurre il rischio di infortuni”, ha affermato Bill Beaumont, presidente di World Rugby.

 

Le modifiche entreranno in vigore dal 1 ° luglio e rafforzeranno efficacemente le attuali norme. Il gruppo di lavoro composto da allenatori (Ian Foster, Joe Schmidt tra gli altri), giocatori (Victor Vito e Richie Gray), medici, ricercatori e arbitri (Wayne Barnes e Jaco Peyper) ha scritto un rapporto molto dettagliato, raccomandando di rafforzare il regolamento attuale. “Pertanto, l'attenzione si concentrerà sul portatore di palla e sul placcatore che dovrà rilasciare immediatamente la palla, ha dichiarato Beaumont.

 

A partire dalla prossima stagione, pertanto, il portatore di palla dovrebbe avere maggiore tutela a terra mentre gli ingressi in ruck scorretti e laterali saranno più penalizzati. “In particolare, ci si concentrerà sul portatore di palla e sul posizionamento della palla, sul placcatore e il rilascio immediato, premiando il giocatore più rapido, penalizzando gli ingressi laterali e i giocatori che si tuffano in ruck.”

 

Le leggi 14 e 15 riguardano il placcatore, il portatore di palla e i giocatori che arrivano al ruck. Si incoraggerà dunque i giocatori a rimanere in piedi per tutta la ruck, focalizzandosi sulla salute dei giocatori.

 

Foto Alfio Guarise

Aldo Nalli  1 anno fa

Mah, tra un po' elimineranno anche il placcaggio, a sto punto giochiamo al tocco che facciamo prima! Secondo me il regolamento va bene anche ora, ma bisogna standardizzare le decisioni, sono troppo personali e gli arbitri fanno come credono...

notizie correlate

Sara Cox prima donna ad arbitrare in Premiership

Sara Cox prima donna ad arbitrare in Premiership

La Cox raggiunge Joy Neville e Clara Munarini tra i professionisti
Andrea Cavinato su arbitri e Top10

Andrea Cavinato su arbitri e Top10

Torna a parlare l’ex tecnico di Italia U20, Calvisano, Zebre e Petrarca Andrea Cavinato
British Lions Tour: il duro attacco mediatico di Rassie Erasmus all’arbitro Berry

British Lions Tour: il duro attacco mediatico di Rassie Erasmus all’arbitro Berry

Un episodio senza precedenti, si aspettano gli interventi di World Rugby
Alexandre Ruiz: da arbitro ad allenatore professionista in Top14

Alexandre Ruiz: da arbitro ad allenatore professionista in Top14

L’arbitro francese assumerà il ruolo di allenatore della difesa del Montpellier
Clara Munarini prima arbitro donna in massima serie italiana

Clara Munarini prima arbitro donna in massima serie italiana

Il fischietto parmigiano dirigerà Rugby Viadana - Rugby Colorno
Eddie Jones prova a criticare Pascal Gauzere dopo Galles - Inghilterra

Eddie Jones prova a criticare Pascal Gauzere dopo Galles - Inghilterra

Il CT dell’Inghilterra non trattiene le sue considerazioni sull’arbitraggio
Quando l’arbitro placcò Sergio Parisse [VIDEO]

Quando l’arbitro placcò Sergio Parisse [VIDEO]

Nic Berry nel posto sbagliato al momento sbagliato
L'Italdonne travolge la Spagna per 34-10

L'Italdonne travolge la Spagna per 34-10

Adesso si attende Irlanda-Scozia, per l'accesso diretto alla RWC 2021

ultime notizie di World Rugby

notizie più cliccate di World Rugby