29 giorni fa 24/09/2021 20:31

Zebre Rugby: partita dai due volti a Parma, passano i Lions 26-38

Secondo tempo da incorniciare, primo da dimenticare

Partita dai due volti a Parma, all’esordio in United Rugby Championship (vecchio Pro14 ndr) e alla prima dei Lions sudafricani al Lafranchi le Zebre hanno giocato un primo tempo decisamente sottotono, forse sorpresi dalla velocità di questi Lions oltre che dal pacchetto di mischia degli ospiti, in evidente superiorità nelle situazioni ordinate. E’ così che il primo tempo è un monologo dei Leoni capaci di segnare una dopo l’altra 4 mete in 22 minuti, tanta fisicità sudafricana che incrementa il vantaggio a fine primo tempo sullo 0-35.

 

Il secondo tempo è tutta un’altra storia, le Zebre crescono, segno prima con Canna dopo una lunga azione al largo, poi vanno dentro con il pacchetto, poi ancora; al 57’ il risultato è 14-38. Passa qualche minuto e stavolta è Boni a trovare lo spiraglio e a marcare meta (21-38). Entriamo nell’ultimo quarto di gara con il neo entrato Fabiani la schiacciare da maul avanzante, i 1800 spettatori de Lanfranchi esultano, le Zebre si portano sotto 26-38.

Siamo agli sgoccioli, assalto finale delle Zebre che vogliono segnare l’ultima meta, così non è perché da maul i Lions danno l’ultima prova di forza tenendo alti i padroni di casa. Finisce 26-38.

Quali sono le vere Zebre? Quelle del primo o quelle del secondo tempo? Presto per dirlo, lo United Rugby Championship è appena cominciato!

 

Note: tra primo e secondo tempo sul terreno di gioco viene premiata Giulia Ghiretti, atleta paralimpica parmigiana protagonista alle recenti Para Olimpiadi in Giappone.

 

 

Tabellino: 11’ meta Ulengo tr. Hendrikse (0-7), 16’ meta Odendaal tr. Hendrikse (0-14), 20’ meta Maxawane tr. Hendrikse (0-21), 22’ meta Maxawane tr. Hendrikse (0-28), 33’ meta Visagie tr. Hendrikse (0-35), 43’ c.p. Hendrikse (0-38), 52’ meta Canna tr. Canna (7-38), 57’ meta di punizione Zebre (14-38), 62’ meta Boni tr. Canna (21-38), 65’ meta Fabiani (26-38)

Calciatori: 3/4 Canna (Zebre). 6/7 Hendrikse (Lions)

Player of the match: Rabz Maxwane (Lions)

 

Zebre: 15 Junior Laloifi, 14 Pierre Bruno, 13 Giulio Bisegni (c), 12 Tommaso Boni, 11 Mattia Bellini, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 Renato Giammarioli, 7 Iacopo Bianchi, 6 Maxime Mbandà, 5 Leonard Krumov, 4 David Sisi, 3 Matteo Nocera, 2 Luca Bigi, 1 Danilo Fischetti

Panchina: 16 Oliviero Fabiani, 17 Andrea Lovotti, 18 Ion Neculai, 19 Andrea Zambonin, 20 Giovanni Licata, 21 Alessandro Fusco, 22 Antonio Rizzi, 23 Jacopo Trulla

Lions: 15 EW Viljoen, 14 Jamba Ulengo, 13 Wandisile Simelane, 12 Burger Odendaal (c), 11 Rabz Maxwane, 10 Jordan Hendrikse, 9 Andre Warner, 8 Francke Horn, 7 Vincent Tshituka, 6 Jaco Kriel, 5 Pieter Jansen van Vuren, 4 Ruben Schoeman, 3 Carlu Sadie, 2 Jaco Visagie, 1 Ruan Dreyer

Panchina: 16 PJ Botha, 17 Sti Sithole, 18 Asenathi Ntlabakanye, 19 Reinhard Nothnagel, 20 Sibusiso Sangweni, 21 Morne van den Berg, 22 Eddie Fouche, 23 Divan Rossouw

 

Stadio Sergio Lanfranchi, Parma

Arbitro: Chris Busby (IRFU)

Assistenti: Riccardo Angelucci (FIR), Federico Boraso (FIR)

TMO: Brian MacNeice (IRFU)

 

 

Foto Martina Sofo

 

 

 

Consulta l'intero catalogo RM - materiale per il rugby ad ogni livello

 

 

 

Visita lo Shop online Rugbymeet 

 

notizie correlate

Zebre Parma - Lions 26-38 [VIDEO]

Zebre Parma - Lions 26-38 [VIDEO]

Gli highlights e le statistiche della prima delle Zebre in URC
I Lions vincono il primo giro, Sudafrica battuto 17 a 22

I Lions vincono il primo giro, Sudafrica battuto 17 a 22

Due mete annullate agli Springboks, che peso per il morale della squadra
L’unione di SA Rugby e PRO14 da vita alla United Rugby Championship

L’unione di SA Rugby e PRO14 da vita alla United Rugby Championship

Nuovo format per il campionato che svolgeranno Benetton e Zebre nella prossima stagione
Sudafrica: parte la fuga di talenti

Sudafrica: parte la fuga di talenti

Due Springboks più altri giocatori hanno approfittato della possibilità di rescindere il contratto
Dyantyi non si è salvato, positivo alle controanalisi antidoping

Dyantyi non si è salvato, positivo alle controanalisi antidoping

Il Sudafrica e i Lions dovranno fare a meno dell’ala

ultime notizie di United Rugby Championship

notizie più cliccate di United Rugby Championship