1 anno fa 20/10/2017 11:23

Benetton Rugby: la settimana tipo di un rugbista professionista a Treviso

Intervista al preparatore atletico Giorgio Da Lozzo

Giorgio Da Lozzo, preparatore fisico, è alla sua prima stagione di Pro 14  con la Benetton Treviso, dopo aver maturato importanti esperienze a Rovigo, Mogliano, Mestre e Cus Padova. Oltre che sul campo è attivo anche dietro la cattedra, quella assegnatagli dall’università di Verona, dove è professore a contratto del corso di laurea in Scienze Motorie

ï         Come è strutturato il settore in Ghirada?

-          Fabio Benvenuto è il coordinatore responsabile, da lui dipendiamo io e il collega Giacomo Vigna. Ci avvaliamo, inoltre, della consulenza esterna di Peter Atkinson.

ï         Come sta la Benetton, dopo 6 giornate di Pro 14 e il debutto in Champions Cup?

-          Complessivamente bene. Nel senso che tutti gli indici di prestazione concorrono a definire un quadro sostanzialmente in linea con il progetto elaborato a inizio stagione.

ï         Superata l’emergenza-infortuni?

-          Sul piano numerico direi di sì. La lista dei giocatori indisponibili si sta lentamente ma inesorabilmente accorciando. Sono alle porte rientri di peso come quelli di Zanni e di Morisi, ma per tutti abbiamo ben chiari i passaggi da compiere e siamo in grado di stimare con una discreta attendibilità i tempi di completo recupero.

ï         Certo che passare dai 18 infortunati di inizio campionato a… quasi zero, non deve essere stata operazione agevole. Come avete proceduto?

-          Individualizzando al massimo l’approccio alle strategie di recupero. Stilando per ognuno un piano di rientro dettagliato in stretta collaborazione con il settore fisioterapico e suddividendo il lavoro in sedute di fisioterapia tradizionalmente intesa, rinforzo muscolare e equilibrio. È stata una mole di lavoro non indifferente, un vero banco di prova per la tenuta dello staff dedicato. I risultati cominciano ad arrivare. Per il futuro sono ottimista.

ï         Com’è una settimana tipo di un rugbista professionista a Treviso? Quale il menù delle attività proposte?

-          Tre sedute un palestra pesi, cui se ne aggiunge una facoltativa il giorno prima della gara, 2 sedute di velocità e rapidità, una di condizionamento generale, in pratica sulla resistenza, che abbiamo posizionato nella giornata di lunedì.

·         Nel programma Benetton di allenamento e preparazione c'è posto anche per l'uso di integratori?

-          Certo, gli integratori fondamentalmente agiscono in tre aree ben distinte: alcuni sono assunti nel corso della fase di lavoro o di prestazione agonistica, altri attengono alla fase di recupero e altri ancora, a base di catene proteiche, consolidano il lavoro di potenziamento svolto dagli atleti. Il tutto con l'assistenza e in stretto contatto di collaborazione con un esperto nutrizionista che ci affianca nel corso della stagione.

 

Per l’integrazione sportiva Rugbymeet consiglia Prozis azienda leader in Europa. 

Online a questo link Prozis tutto per la “salute dello sportivo oltre alla vasta scelta di proteine.

notizie correlate

Leonardo Sarto firma con Benetton Rugby

Leonardo Sarto firma con Benetton Rugby

L’ala azzurra torna in Italia dopo le esperienze a Glasgow e Leicester
Benetton Rugby: Ignacio Brex sottoposto a intervento chirurgico

Benetton Rugby: Ignacio Brex sottoposto a intervento chirurgico

Il trequarti centro del Benetton si è infortunato con l’Italia Sevens
Inghilterra a Treviso per preparare la Rugby World Cup

Inghilterra a Treviso per preparare la Rugby World Cup

I 38 giocatori convocati da Eddie Jones, non c’è Danny Cipriani
Doppia amichevole pre stagione tra Benetton e Zebre Rugby

Doppia amichevole pre stagione tra Benetton e Zebre Rugby

Le franchigie italiane si incontreranno ben 5 volte in questa stagione

ultime notizie di Training

notizie più cliccate di Training