notizie in primo piano di Cinque Nazioni

6 Nazioni    3 commenti   2 anni fa

L’ingresso dell’Italia nel Sei Nazioni

Le cinque nazioni aprono la porta all’Italia del rugby

Seduti attorno ad un tavolo, due consiglieri per nazione in rappresentanza rispettivamente di Inghilterra, Francia, Galles, Irlanda e Scozia consegnarono all'allora presidente Giancarlo Dondi un invito in busta chiusa, uno di quegli inviti che cambieranno la st …
Miti del Rugby    0 commenti   3 anni fa

Tony Stanger: cornamuse nel vento

Il più prolifico metaman di Scozia

Con le sue 24 mete, Tony Stanger è l’attuale detentore del record per quanto riguarda il numero di mete in Scozia. Una di queste è la famosa marcatura che ha concesso il Grande Slam alla propria nazionale nel 1990.
Miti del Rugby    0 commenti   3 anni fa

Jack Matthews: il dottore di ferro

Il trequarti centro gallese soprannominato Iron Man

Il gallese Jack Matthews è stato uno dei più devastanti placcatori che il rugby abbia mai visto. Medico di professione, questo trequarti centro è riuscito ad imporre il pareggio anche a Rocky marciano durante un incontro di boxe.
Miti del Rugby    0 commenti   3 anni fa

Ciaran Fitzgerald: dov'è il vostro orgoglio?

Il capitano che ha guidato l'Irlanda alla conquista di due Triple Crown.

Ciaran Fitzgerald è stato il capitano dell'Irlanda che ha conquistato la Triple Crown nel 1982 e nel 1985 e ha anche capitanato i Lions nel loro tour del 1983. Una votla appese le scarpette al chiodo, Ciaran ha allenato la nazionale in ver …
Miti del Rugby    0 commenti   3 anni fa

Denis Charvet: l’ultimo passaggio

Il talentuoso trequarti centro francese degli anni ottanta.

Il francese Denis Charvet ha formato assieme a Philippe Sella la migliore coppia di trequarti centro in circolazione nella seconda metà degli anni ottanta.
Miti del Rugby    0 commenti   4 anni fa

Gregor Townsend: tocco di classe

La migliore apertura del rugby scozzese.

Gregor Townsend è considerato il miglior mediano d’apertura mai nato in Scozia, anche se la sua versatilità gli ha permesso di giocare spesso come centro. Nel suo palmares Gregor vanta un tour di successo con i British & Irish Lions e l …
Miti del Rugby    0 commenti   4 anni fa

Mike Teague: Iron Mike

L'uomo più duro del rugby inglese

Capace di giocare tanto flanker quanto terza linea centro, Mike Teague, soprannominato iron Mike, ha totalizzato 27 presenze con la nazionale inglese tra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90 e ha preso parte a due tour con i British Lions.
Miti del Rugby    0 commenti   4 anni fa

Rob Wainwright: ordinary hero

Uno degli eroi scozzesi degli anni '90

Abile saltatore in touche, Rob Wainwright ha guadagnato 37 caps con la nazionale soczzese, 13 dei quali in veste di capitano e ha preso parte al tour con i British Lions in Sudafrica nel 1997.

ultime notizie di Cinque Nazioni

  • Miti del Rugby  0 commenti   8 anni fa

    Marcus Rose: il nome della rosa

    Estremo talentuoso, dotato di un calcio preciso, Marcus Rose si è guadagnato dieci presenze con la nazionale inglese tra il 1981 e il 1987, totalizzando 82 punti.

    Estremo talentuoso, dotato di un calcio preciso, Marcus Rose si è guadagnato dieci presenze con la nazionale inglese tra il 1981 e il 1987, totalizzando 82 punti.
  • Miti del Rugby  0 commenti   8 anni fa

    Allan Bateman: il tranquillo uomo del rugby gallese

    Lo stile calmo e rilassato, la grande determinazione, la velocità, il passaggio preciso, la capacità di attaccare gli spazi e quella di organizzare la difesa, hanno fatto di Allan Bateman uno dei migliori trequarti gallesi di sempre

    Lo stile calmo e rilassato, la grande determinazione, la velocità, il passaggio preciso, la capacità di attaccare gli spazi e quella di organizzare la difesa, hanno fatto di Allan Bateman uno dei migl …
  • Miti del Rugby  0 commenti   8 anni fa

    Jon Callard: cinque gare da ricordare

    L'estremo del Bath Jon Callard ha giocato soltanto cinque volte con la nazionale inglese nell'arco di tre stagioni, ma la sua carriera è stata lo stesso estremamente ricca di eventi.

    L'estremo del Bath Jon Callard ha giocato soltanto cinque volte con la nazionale inglese nell'arco di tre stagioni, ma la sua carriera è stata lo stesso estremamente ricca di eventi.
  • Miti del Rugby  0 commenti   8 anni fa

    Roger Uttley: la forza degli avanti

    Roger Uttley ha giocato 23 volte per l'Inghilterra, vincendo il Grande Slam del 1980, ed è stato uno dei giocatori chiave dei British Lions nel tour del 1974 in Sudafrica.

    Roger Uttley ha giocato 23 volte per l'Inghilterra, vincendo il Grande Slam del 1980, ed è stato uno dei giocatori chiave dei British Lions nel tour del 1974 in Sudafrica.
  • Miti del Rugby  0 commenti   8 anni fa

    Stuart Watkins: l'uomo che correva nel vento

    Stuart Watkins è stato uno dei trequarti ala più potenti degli anni '60 e ha gettato le basi per lo squadrone gallese che avrebbe dominato nel decennio seguente.

    Stuart Watkins è stato uno dei trequarti ala più potenti degli anni '60 e ha gettato le basi per lo squadrone gallese che avrebbe dominato nel decennio seguente.
  • Miti del Rugby  0 commenti   8 anni fa

    Wade Dooley: la torre di Blackpool

    Soprannominato "la Torre di Blackpool", Wade Dooley è stato il predecessore di Martin Johnson nella seconda linea inglese, dove ha giocato 55 gare, tra cui la finale della Coppa del Mondo nel 1991.

    Soprannominato "la Torre di Blackpool", Wade Dooley è stato il predecessore di Martin Johnson nella seconda linea inglese, dove ha giocato 55 gare, tra cui la finale della Coppa del Mondo nel 1991.
  • Miti del Rugby  0 commenti   8 anni fa

    Philip Davies: il condottiero

    Philip Davies ha indossato la maglia della nazionale gallese tra il 1985 e il 1995, diventando famoso per il suo coinvolgimento nella cosiddetta "Battaglia di Cardiff".

    Philip Davies ha indossato la maglia della nazionale gallese tra il 1985 e il 1995, diventando famoso per il suo coinvolgimento nella cosiddetta "Battaglia di Cardiff".
  • Miti del Rugby  0 commenti   8 anni fa

    Stuart Barnes: profumo di rose

    Atleta dotato di un talento intuitivo, Stuart Barnes ha avuto la sfortuna di dover competere per il ruolo di apertura della nazionale inglese con un fuoriclasse come Rob Andrew.

    Atleta dotato di un talento intuitivo, Stuart Barnes ha avuto la sfortuna di dover competere per il ruolo di apertura della nazionale inglese con un fuoriclasse come Rob Andrew.

ultime partite

    non ci sono elementi per questa lista

prossime partite

    non ci sono elementi per questa lista

notizie più cliccate di Cinque Nazioni