5 anni fa 28/01/2016 11:44

Serie B: Mirano è campione d'inverno

Review della 11° giornata del girone 3

Mirano è campione d’inverno, Badia si conferma al secondo posto mentre il Petrarca beffa Rubano nel derby padovano e scavalca i “cinghiali” al terzo posto. L’undicesima giornata del girone 3 serie B ha determinato un leggero cambiamento nelle posizioni di vertice. Anche in coda la situazione è mobile, con il Villadose che batte i Caimani e lascia al penultimo posto la Bassa Bresciana.

Al termine del girone d’andata la classifica mette in luce la supremazia di Mirano e Badia, le uniche due squadre ad aver perso una sola partita. La capolista ha ceduto il passo (in casa) solo al Badia, che invece è scivolato solamente a Rubano. I rossoverdi padovani, che fino allo scorso turno condivideva questo dato statistico con le prime due della classe (avevano perso solo con Mirano), si è fatto sorprendere tra le mura amiche dai “cugini” tuttoneri del Petrarca (sconfitto precedentemente da Mirano e Badia), che grazie agli straordinari fatti in difesa nell’ultimo quarto d’ora di gara hanno sigillato il punteggio sul 13-16.

Grazie al maggior numero di bonus incassati (ben 9) guida la classifica il Mirano, primo con 49 punti, seguito dall’Amatori Badia a 47, mentre i cadetti del Petrarca si assestano a quota 44 davanti al Roccia Rubano, quarto con 42 punti. Alle spalle del quartetto delle protagoniste si muovono a passi spediti due formazioni trevigiane: Grifoni Oderzo, quinti con 35 punti, e Villorba, che battendo in trasferta il Cus Padova si è portato a 30 punti. Gli universitari patavini restano al settimo posto con 22 punti, distanziati di cinque lunghezze dal Silea (a 17). Sempre più combattuta la lotta per la salvezza, con Villadose a 13, Caimani a 11, Bassa Bresciana a 10 e Cus Ferrara a 2 punti.

Tra le statistiche personali, non cambia la situazione in vetta alla graduatoria dei metamen, sempre guidata da Covi (Petrarca) e Sabbion (Rubano) con 9 marcature, seguiti da Bondoni (Cus Ferrara) a 8 e da Marini (Rubano) a 7. Gran balzo in avantiperZarattini, estremo del Badia, che con le 4 mete segnate alla Bassa Bresciana sale a quota 6 affiancano il compagno di squadra Ruzza, Maso del Mirano e Navarra del Petrarca. Avvicendamento al vertice invece tra i calciatori: passa alcomando Giabardo del Silea che approfitta dell’assenza contemporanea di Boarato (Badia) e Schiavon (Villorba) per scavalcarli entrambi con 82 punti segnati al piede.

Passando in rassegna gli scontri dell’ultimo turno, decisivo per smuovere la classifica si è rivelato il derby tra Roccia Rubano e Petrarca B. I rossoverdi padroni di casa si sono portati in vantaggio nel primo tempo sul 13-8 con due calci piazzati e una meta del giovane Fanton, a segno vicino ai pali dopo un sostegno su buco di Prati, autore della trasformazione. Nella ripresa però i giovani tuttoneri sono riusciti a ribaltare la situazione con una meta in bandierina di Navarra, bravo a sorprendere la difesa con un cambio di fronte sul lato chiuso, e quindi piazzando un calcio di punizione per fuorigioco, a metà ripresa. Da quel momento il Roccia è tornato in cattedra, mettendo sotto assedio i cugini nei loro 22 per più di un quarto d’ora. Fatale si è rivelata la scelta del Roccia di non piazzare per il pareggio, da comoda posizione, in almeno cinque occasioni. I “cinghiali” di Rubano hanno preferito cercare il colpo del sorpasso, sfiorandolo ripetutamente e vedendosi annullare due volte la meta per tenuto alto e per ultimo passaggio in avanti. Finale 13-16 e grande soddisfazione del Petrarca, vincitore di due derby in due settimane.

Mirano e Badia hanno avuto gioco facile a sbarazzarsi di Cus Ferrara e Bassa Bresciana. I due testa coda sono andati in archivio già nel primo tempo. Mirano ha potuto festeggiare la prima meta in serie B del giovane pilone Menin, 18 anni, a segno mentre era in campo temporaneamente al posto di capitan Tonellotto. Poi tutto in discesa per i bianconeri veneziani, a segno due volte con Negrato ed una a testa per Berto, Stefano Campagnaro, Tomaello e Meggetto, contro una sola marcatura ospite realizzata da Cavalieri che ha fissato il risultato sul 45-5. Per il Badia, corsaro a Leno con il punteggio di 14-48, oltre al già citato Zarattini hanno colpito anche Brogiato (2), Zerbinati e Parolo, mentre al posto dell’assente Boarato il compito di piazzare è passato a Fratini. La Bassa Bresciana è riuscita a rispondere ai colpi dei polesani solo nella ripresa, prima con Scalvini e nel finale con Squassina.

Lo scontro di metà classifica tra Cus Padova e Villorba si è invece chiuso sul 14-15 per gli ospiti, che sono riusciti a ribaltare a loro favore la situazione con una doppietta di Marcuz nella ripresa. Al Cus Padova, a segno nel primo tempo con Tarantello e con due calci di Decina, è rimasta solo la soddisfazione per il drop realizzato dall’esordiente Beltrame, 17 anni, talento cussino che frequenta l’Accademia di Mogliano.

Molto combattuto è stato anche il derby della Marca trevigiana tra Silea e Grifoni Oderzo, le due compagini satelliti rispettivamente di Mogliano e San Donà. Caratterizzata dalla sfida a distanza tra i calciatori Giabardo e Cincotto, autori di 6 piazzati ciascuno, la partita è stata decisa da una meta di Conte a metà del secondo tempo, per il 18-23 finale

Lo scontro salvezza tra Villadose e Caimani infine si è risolto 15-10 a favore dei polesani padroni di casa, che sono riusciti a contenere le sfuriate al largo degli ospiti mettendoli sotto in mischia e punendoli con un piazzato di Baracco e le mete di Zanardi e Rossetto, autore del sorpasso a un quarto d’ora dal termine. I Caimani si erano infatti portati sul 7-10 con una meta trasformata di Amadasi ed un calcio di Meneguzzo. 

Domenica 31 gennaio parte il girone di ritorno. Tra i match della XII giornata occhi puntati su Roccia Rubano-Grifoni Oderzo, quarta e quinta in classifica. Interessanti per la zona salvezza le sfide tra Caimani e Cus Ferrara e tra Silea e Bassa Bresciana. Trasferte insidiose attendono l’Amatori Badia, ospite del Cus Padova, ed il Petrarca cadetto che giocherà a Villadose contro tanti rodigini doc. Parte favorito ma non dovrà sottovalutare l’avversario infine il Mirano, che ospiterà il Villorba.

 

Foto Elena Barbini

Risultati e classifica dei gironi di Serie B

ISCRIVITI AL SOCIALNETWORK DEL RUGBY!!!

notizie correlate

Umberto Casellato di nuovo in panchina!!

Umberto Casellato di nuovo in panchina!!

Dopo la risoluzione del contratto con Benetton, Casellato torna in serie B...per una domenica!
Serie B: Parabiago campione d'inverno nel girone 1

Serie B: Parabiago campione d'inverno nel girone 1

Settimo strappa la vittoria a Piacenza e conquista il secondo posto
SERIE B: Promozione o Salvezza? chi sale e chi scende

SERIE B: Promozione o Salvezza? chi sale e chi scende

Tutte le partite e le previsioni dei gironi 2 e 4
Serie B: VII Torino suona la carica

Serie B: VII Torino suona la carica

Battuta d'arresto per Parabiago e Sondrio
Rugby Serie B: Paganica compie l'impresa e sale in pool promozione

Rugby Serie B: Paganica compie l'impresa e sale in pool promozione

Tutto da decidere in pool 2 tra Messina e Partenope
Rugby Serie B: la stella di Natale è Mirano

Rugby Serie B: la stella di Natale è Mirano

La nona giornata della pool 3 ha regalato 316 punti e 47 mete, è record stagionale

ultime notizie di Serie B

notizie più cliccate di Serie B