2 anni fa 26/06/2018 16:16

Serie A: la probabile composizione dei tre gironi territoriali

La possibile formula di promozione e retrocessione

Non c’è ancora nulla di ufficiale, ne per quanto riguarda la formula ne per quanto riguarda la divisione delle squadre nei gironi, ma, da quel poco che sino ad ora è trapelato da voci informate la prossima Serie A passerà dai 4 gironi a 6 squadre delle scorse stagioni, a 3 gironi da 10 squadre.

Potranno giocarsi la possibilità di promozione in Eccellenza le prime tre squadre classificate di ogni girone, più la migliore seconda della stagione regolare. Queste quattro accederanno alla semifinale, le vincenti delle semifinali (doppia gara, andata - ritorno) accederanno alla finale del campionato di Serie A, la vincitrice otterrà la promozione in Eccellenza mentre la seconda potrebbe avere una nuova possibilità di promozione tramite il “play out” con la penultima dell’Eccellenza.
Retrocederanno in Serie B 6 squadre, le ultime due di ogni girone.

La Serie A inizierà la prima domenica di ottobre, ecco quale potrebbe essere, secondo noi di Rugbymeet, la composizione dei tre gironi da 10 squadre divise secondo logica territoriale.

Serie A 2018/19:

Girone 1: Lyons Piacenza, Cus Genova, Pro Recco, Cus Torino, VII Torino, Biella Rugby*, AS Rugby Milano, Rugby Parabiago, Cus Milano*, Accademia Ivan Francescato.

Girone 2: Rugby Colorno, Rugby Noceto, Rugby Brescia, Valpolicella Rugby, Rugby Vicenza, Tarvisium, Petrarca Cadetta, Udine Rugby, Rugby Paese*, Rugby Badia*.

Girone 3: Cavalieri Prato Sesto, L’Aquila Rugby, Rugby Perugia, Gran Sasso, Rugby Benevento, Primavera Rugby, Capitolina, I Medicei Cadetta*, Cus Catania*, Pesaro Rugby*.

 

* club promosso in A dalla Serie B

notizie correlate

Quarto giocatore straniero in TOP12, venerdì la decisione definitiva per Rovigo

Quarto giocatore straniero in TOP12, venerdì la decisione definitiva per Rovigo

Il consiglio federale si esprimerà sulla stagione 2020/21
Rugby: online il catalogo RM 2020/21

Rugby: online il catalogo RM 2020/21

Scegli tra la vasta gamma di prodotti certificati Rugbymeet, alta qualità a prezzi davvero convenienti
Rugby: il nuovo protocollo per l’allenamento in sicurezza

Rugby: il nuovo protocollo per l’allenamento in sicurezza

E' possibile tornare a utilizzare gli spogliatoi degli impianti sportivi
In Veneto via libera agli sport di contatto, rugby compreso

In Veneto via libera agli sport di contatto, rugby compreso

Il governatore Zaia “lo sport di contatto e di squadra è autorizzato”
Alessandro Da Lisca: “ha smesso il rugby prima di me!”

Alessandro Da Lisca: “ha smesso il rugby prima di me!”

Il più anziano giocatore del TOP12 “ho giocato l’ultima partita senza saperlo”
Aggiornamento del Protocollo di allenamento per il rugby di base

Aggiornamento del Protocollo di allenamento per il rugby di base

Torna possibile il passaggio della palla ovale, ecco come
Protocollo Fir: “così si allenano i podisti”

Protocollo Fir: “così si allenano i podisti”

Vietato passarsi la palla o condividere scudi da placcaggio
Vittorio Munari a 360 gradi sul rugby italiano

Vittorio Munari a 360 gradi sul rugby italiano

Accademie? Fallimento totale. Nei Media c’è gente che è organo di partito

ultime notizie di Serie A

notizie più cliccate di Serie A