7 mesi fa 15/10/2019 16:32

Italia: il XV che avrebbe sfidato gli All Blacks nell’ultima partita del Mondiale di rugby

Leonardo Ghiraldini e Alessandro Zanni in panchina, Braley in regia

Come noto, a causa della calamità naturale che ha colpito il Giappone (le immagini dei TG ne danno conferma), Nuova Zelanda v Italia è stata cancellata per motivi di ordine pubblico. Sabato a Toyota City, alle ore 6.45 italiane (13.45 locali), si sarebbe dovuto giocare il match conclusivo della Pool B con gli azzurri che in via teorica avrebbero potuto accedere ai quarti di finale in caso di vittoria, la matematica dice questo.

Sorvolando sulle polemiche sorte da chi la quarta partita della Rugby World Cup la avrebbe voluta giocare (in un altro stadio di un’altra città, viene attaccata la scarsa organizzazione dell’evento ndr) andiamo a curiosare su quale formazione il CT Conor O’Shea avrebbe scelto per l’ultima sfida del Mondiale. Gli All Blacks avevano annunciato che avrebbero messo in campo il miglior XV, sia perché di fatto si trattava di match da dentro o fuori, e anche perché gli ultimi 80 minuti della fase regolare sarebbero stati importanti in preparazione delle sfide più impegnative dei quarti di finale (gli All Blacks sfideranno l’Irlanda).

Ci da preziose indicazioni sulle scelte di O’Shea il giornalista Massimo Calandri della Repubblica, presente agli allenamenti dell’Italia.

I giovani piloni delle Zebre Danilo Fischetti e Giosuè Zilocchi, chiamati per sopperire alle indisponibilità dei quattro piloni Ferrari, Lovotti, Quaglio e Riccioni (infortuni e squalifiche), sarebbero partiti dalla panchina con Zani e Pasquali pronti a scendere il campo dal primo minuto. Leonardo Ghiraldini sarebbe dovuto entrare a match iniziato con la maglia numero 16. Titolare e capitano il monumento Sergio Parisse, maglia numero 9 affidata all’inglese Callum Braley, Jayden Hayward estremo con Padovani in panchina.

Questa la formazione dell’Italia per la sfida agli All Blacks:

Italia: 15 Jayden Hayward, 14 Mattia Bellini, 13 Michele Campagnaro, 12 Luca Morisi, 11 Tommaso Benvenuti, 10 Tommaso Allan, 9 Callum Braley, 8 Sergio Parisse, 7 Jake Polledri, 6 Braam Steyn, 5 Federico Ruzza, 4 Dean Budd, 3 Tiziano Pasquali, 2 Luca Bigi, 1 Federico Zani.

Panchina: 16 Leonardo Ghiraldini, 17 Danilo Fischetti, 18 Giosuè Zilocchi, 19 Alessandro Zanni, 20 Sebastian Negri, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Carlo Canna, 23 Edoardo Padovani.

 

Il mondiale dell'Italia è finito e gli azzurri stanno facendo ritorno a casa, ora pensiamo a gustarci questi interessanti Quarti di Finale!

 

Quarti di finale:


Sabato 19 ottobre
Inghilterra v Australia, Oita Stadium, alle 9:15 ora italiana diretta su Rai Sport +HD (16:15 in Giappone)
Nuova Zelanda v Irlanda, Tokyo Stadium, alle 12:15 ora italiana diretta su Rai Sport+HD (19:15 in Giappone)

Domenica 20 ottobre
Galles v Francia, Oita Stadium, alle 9:15 ora italiana diretta su RaiSport+HD, (16:15 in Giappone)
Giappone v Sudafrica, Tokyo Stadiume, alle 12:15 ora italiana diretta su RaiSport+HD, (19:15 in Giappone)

 

Risultati e classifiche dei gironi della Rugby World Cup 2019 - clicca sul match per tabellino e statistiche

Clicca qui per tutte le dirette (in Italia) della Rugby World Cup 2019

 

Scopri i nuovi paradenti Sisu:

Paradenti SISU

 

 

Scopri la nuova liena di palloni RM

Michele Morra  7 mesi fa

Ah,ma con questa formazione e col ritorno di Ghiraldini mezzo acciaccato (e coi preziosi suggerimenti del presidente Gavazzi) avremmo vinto di sicuro,nessun dubbio in proposito.Leggevo proprio ieri sui siti di settore che:(testuale)" il prosieguo del mondiale sarà privo di atleti come Polledri (che è stato paragonato a Savea ma secondo me è superiore anche e sopratutto per la visione di gioco)che viene considerato una vera e propria palla da demolizione."

notizie correlate

Matteo Minozzi: il meglio del folletto di Valsugana [VIDEO]

Matteo Minozzi: il meglio del folletto di Valsugana [VIDEO]

Minozzi è uno dei migliori talenti italiani esplosi negli ultimi anni
Franco Smith: “i risultati si conquistano con il duro lavoro”

Franco Smith: “i risultati si conquistano con il duro lavoro”

Il Presidente Gavazzi “impressionati dalla cultura del lavoro e dall’entusiasmo di Franco”
Maxime Mbandà Cavaliere al merito della Repubblica

Maxime Mbandà Cavaliere al merito della Repubblica

Il Presidente Mattarella nomina Mbandà Cavaliere al merito. "Notizia inaspettata, sono orgoglioso. Il merito va a tutti i volontari d'Italia!"
Le prime parole di Franco Smith da CT dell’Italrugby

Le prime parole di Franco Smith da CT dell’Italrugby

“Devo dire grazie al Presidente Gavazzi e a Franco Ascione che hanno creduto nelle mie capacità”
Vittorio Munari a 360 gradi sul rugby italiano

Vittorio Munari a 360 gradi sul rugby italiano

Accademie? Fallimento totale. Nei Media c’è gente che è organo di partito
I cinque CT di Sergio Parisse

I cinque CT di Sergio Parisse

L’ex capitano dice la sua su ogni tecnico della Nazionale da Allrugby Podcast

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2019/2020  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di Rugby World Cup

notizie più cliccate di Rugby World Cup