5 mesi fa 19/06/2021 20:03

Benetton vince la Rainbow Cup e fa la storia!

La prima finale Nord contro Sud la vince un'italiana, a Monigo i Leoni trionfano 35-8 sui Bulls

È la finale storica, quella in cui Benetton potrebbe segnare un momento idilliaco per il rugby internazionale. E si gioca a Monigo. Kieran Crowley è al suo ultimo atto da coach di Benetton, e potrebbe chiudere questo percorso con un successo stellare.

Ottimo inizio per i padroni di casa, che trovano la marcatura del vantaggio al 5' con Monty Ioane (5-0). Al quarto di gara arriva l'allungo di Garbisi, dalla piazzola (8-0). I Bulls salgono in cattedra, e nel giro di dieci minuti si rifanno sotto: al 26' arriva la meta di Mados Tambwe (8-5) e tre minuti dopo, da un fallo in mischia, arriva il piazzato di Chris Smith (8-8). Appena due minuti, Corniel Els sfrutta un errore in touch dei Bulls, e arriva la meta del vantaggio dei Leoni: 13-8. E in chiusura di primo tempo arriva la meta tecnica per Benetton, grazie al pack infaticabile: 20-8.

Ripresa che racconta lo stesso capitolo precedente. Al 44' Benetton a segno ancora una volta! Stavolta è Michele Lamaro a trovare la spizza vincente (27-8). Poco dopo Garbisi allunga dalla piazzola (30-8). Ormai è una finale a senso unico, c'è soltanto Benetton in campo! Una situazione inattesa fino alla vigilia di questo match, per quanto Jake White si sia affidato a soli quattro Springboks in campo. Al 58' Edoardo Padovani marca la meta del 35 a 8. 

Una finale roboante, con un risultato finale spettacolare per Benetton, che vince il primo titolo internazionale della propria storia rugbystica, nonché è la prima squadra a battere una franchigia dell'Emisfero Sud in una finale di Torneo.

 

Tabellino: 5' meta Ioane (5-0), 19' cp. Garbisi (8-0), 26' meta Tambwe (8-5), 30' cp. Smith (8-8), 32' meta Els (13-8), 40'+2 meta tecnica Benetton (20-8), 44' meta Lamaro tr. Garbisi (27-8), 47' cp. Garbisi (30-8), 58' meta Padovani (35-8)
Calciatori: 3/6 Paolo Garbisi (Benetton), 1/2 Chris Smith (Bulls)
Cartellini: 40' giallo a Stravino Jacobs (Bulls)

Benetton Rugby: 15 Jayden Hayward, 14 Edoardo Padovani, 13 Ignacio Brex, 12 Marco Zanon, 11 Monty Ioane, 10 Paolo Garbisi, 9 Dewaldt Duvenage (c), 8 Toa Halafihi, 7 Michele Lamaro, 6 Sebastian Negri, 5 Federico Ruzza, 4 Niccolò Cannone, 3 Marco Riccioni, 2 Corniel Els, 1 Thomas Gallo.
A disposizione: 16 Gianmarco Lucchesi, 17 Ivan Nemer, 18 Filippo Alongi, 19 Irné Herbst, 20 Manuel Zuliani, 21 Marco Barbini, 22 Callum Braley, 23 Ratuva Tavuyara.

Vodacom Bulls: 15 David Kriel, 14 Madosh Tambwe, 13 Marco Jansen van Vuren, 12 Cornal Hendricks, 11 Stravino Jacobs, 10 Chris Smith, 9 Ivan van Zyl, 8 Marcell Coetzee (C), 7 Ruan Nortje, 6 Nizaam Carr, 5 Jan Uys, 4 Walt Steenkamp, 3 Mornay Smith, 2 Johan Grobbelaar, 1 Gerhard Steenekamp.
A disposizione: 16 Schalk Erasmus, 17 Jacques van Rooyen, 18 Lizo Gqoboka, 19 Janko Swanepoel, 20 Muller Uys, 21 Zak Burger, 22 Clinton Swart, 23 Gio Aplon.

Arbitro: Frank Murphy (IRFU)
Assistenti: Andrew Brace, Eoghan Cross (entrambi IRFU)
TMO: Brian MacNeice (IRFU)

 

 

 

 

Foto Alfio Guarise

 

Consulta l'intero catalogo RM - materiale per il rugby ad ogni livello

 

 

Visita il nostro shop online!

notizie correlate

ultime notizie di Rainbow Cup

notizie più cliccate di Rainbow Cup