2 anni fa 20/12/2018 17:10

Presentato a Milano il doppio derby Zebre - Benetton

Alfredo Gavazzi “di fronte quanto di meglio il nostro movimento possa offrire”

E’ stato presentato questa mattina nella sede milanese di DAZN - alla presenza dei vertici di FIR e del broadcaster italiano del torneo - il doppio derby italiano di Guinness Pro14 che il 23 e 29 dicembre metterà di fronte le Zebre Rugby Club e il Benetton Rugby.

Le Zebre devono cercare di risalire la classifica della Conference A che li vede all’ultimo posto con 15 punti, dall’altra parte il Benetton Rugby ha bisogno di due vittorie per rimanere attaccato alla zona playoff, Treviso occupa il 4° posto della Conference B.

“Il Guinness PRO14 rappresenta un asset strategico per lo sviluppo del rugby italiano d'elite - ha detto il Presidente della FIR, Alfredo Gavazzi - e queste due sfide mettono di fronte quanto di meglio il nostro movimento possa offrire.”

Primo appuntamento sarà questa domenica 23 dicembre allo Stadio Lanfranchi di Parma, il ritorno sabato 29 nel rinnovato Stadio Monigo di Treviso.

Tommaso Castello capitano e trequarti centro delle Zebre Rugby: “Rispettiamo Treviso e siamo consapevoli del loro valore dimostrato anche di recente con la prestigiosa vittoria contro gli inglesi Harlequins. Domenica però siamo in casa nostra e faremo di tutto per vincere la partita. Ci aspettiamo di avere un grande sostegno da parte del territorio che rappresentiamo ed uno stadio Lanfranchi pieno e caloroso come merita questa grande sfida”.

Dean Budd capitano e seconda linea del Benetton Rugby: “Da sempre i derby sono partite particolari con entrambe le squadre che vogliono dimostrare di essere una superiore all’altra, oltre ad occasioni per confrontarsi con tanti compagni di Nazionale. Affrontiamo un avversario che fa del possesso e della velocità le sue armi migliori.”

Entrambi i derby, in programma alle ore 15.00 di domenica 23 e sabato 29 dicembre, saranno trasmessi su DAZN. La coppia di commentatori per la prima partita sarà formata da Gianluca Barca e Paul Griffen, mentre Andrea Gardina e Mauro Bergamasco saranno in cabina di commento per la gara del 29 dicembre.

Domani qui su Rugbymeet l'annuncio delle formazioni del derby italiano di Guinness  Pro14.

 

 

 

Risultati della 10° giornata di Guinness Pro14 - clicca sul match per tabellino e statistiche

 

 

 

 

Visita lo Shop di Rugbymeet e scopri tutte le offerte

Renzo Pacini  2 anni fa

Domenica prima del derby presentazione del mio libro. Renzo Pacini Sono l' autore autore di "Nel Terzo Tempo" un romanzo che parla del rugby, visto con gli occhi di un genitore, nonché accompagnatore. Ha come protagonista una partita che vissi anni fa contro il Gubbio, che mi ha dato l'occasione di parlare del nostro amato sport e di come esso riesce a coinvolgere tutti coloro che ne vengono a contatto. Nella partita, ci saranno parecchi infortuni ed espulsioni, che riscalderanno l'ambiente, ma "Nel Terzo Tempo", ci sarà, come sempre, una rappacificazione. Il libro vuole mettere in evidenza l'inclusività di questo sport anche nei confronti delle diversità ed è piaciuto molto alla FIR che mi ha redatto la prefazione. Mi piacerebbe molto farlo conoscere nel modo del rugby in modo capillare. Sto organizzando molti eventi attraverso i quali presentarlo, anche come sto facendo con successo in varie occasioni sportive, non ultima la partita Italia Georgia a Firenze che mi ha visto in sala stampa con il capitano Ghilardini; il 23 p.v. sarò a Parma per presentarlo in occasione del derby Zebre - Benetton; spero di incontrarti. Il libro si presta a mio avviso ad essere un buon veicolo di diffusione del rugby ad ogni livello, perché pieno di storie ben conosciute per i praticanti e di curiosità per i non praticanti. Di seguito la descrizione che ho inviato a molti appassionati di letteratura rugbistica che conosco (Munari, Piervincenzi, Castrogiovanni). "La passione dominante del libro è il rugby ma attraverso esso ho voluto parlare di molti valori a me cari. E' un romanzo che parla delle diversità, della forza per affrontarle superando le difficoltà che in una società poco inclusiva esse creano a chi ne è portatore. Parla anche della resilienza che molti credono di non avere e che invece si scoprono ad un certo punto della loro vita. Sarà la consapevolezza di possedere questa forza interna, questa capacità di autoriparazione che consentirà a Claudio, pilone paraplegico, di ritornare uomo normale e realizzare nel contempo un sogno riposto. Fondamentale sarà l' aiuto del rugby che io ho voluto fotografare negli aspetti più intimi e familistici, che con la sua inclusività renderà più agevole la risalita dal baratro in cui è precipitato Claudio. Ma il ruolo fondamentale nel difficile percorso di risurrezione l'ho affidato a Achille, un campione di rugby dall'orientamento sessuale non ancora definito. Il rapporto quasi simbiotico fra i due riuscirà a far scoprire la potenza dei sentimenti e dell'amore fra le persone, al di là del sesso, e far intravedere a l'uno e all'altro il cammino da percorrere per concretizzare i loro reciproci, anche se distanti desideri. Il tutto avviene in una cornice sportiva; attraverso la descrizione di una trasferta sfortunata vengono messe in evidenza le peculiarità di questo sport e della sua capacità di travolgere nella mischia tutti coloro che lo incontrano, atleti, familiari, amici, con una forza centripeta irresistibile, perché fa leva sui sentimenti buoni, di cui c'è bisogno in questa società. Anche la storia d'amore fra un accompagnatore anzianotto ed una coetanea, che si va a concretizzare proprio mentre le vicende di Achille, di Claudio e quelle sul campo si intrecciano, risente di questi sentimenti. Essa racconta di un amore proibito ma talmente forte e nobile da essere coltivato da ambedue per oltre quarantanni; alla fine però esso verrà vissuto con la responsabilità che le circostanza richiedono e che è perfettamente rispondente alla personalità dei due personaggi. E' tutto qui. Scusa se l'ho fatta un po' lunga, però ci tenevo a farti queste mie confidenze. Ciao

notizie correlate

Paul Gustard e l’assetto difensivo della Benetton Treviso

Paul Gustard e l’assetto difensivo della Benetton Treviso

“La mentalità deve essere chiara, sarà importante guadagnare metri in ogni punto d’incontro”
Andrea Masi e la filosofia da allenatore

Andrea Masi e la filosofia da allenatore

“Benetton ha una rosa molto ampia, ciò ci permette di alzare gli standard”
Duvenage e Lamaro nuovi capitani di Benetton

Duvenage e Lamaro nuovi capitani di Benetton

Nomina a sorpresa di Marco Bortolami, che rinnova la leadership della squadra
Benetton Rugby: I primi giorni del ciclo Marco Bortolami

Benetton Rugby: I primi giorni del ciclo Marco Bortolami

Coach Bortolami su obiettivi della nuova stagione, nuovo staff e rosa giocatori
Cinque giovani firmano il contratto centralizzato con FIR

Cinque giovani firmano il contratto centralizzato con FIR

Andreani, Marin, Neculai, Pani e Lucchesi si legano alla Federazione
Benetton Rugby: parte la preparazione alla stagione 2021/22

Benetton Rugby: parte la preparazione alla stagione 2021/22

I 50 giocatori biancoverdi agli ordini di coach Marco Bortolami
Dal Pogue’s Mahone Pub di Milano parte il Guinness Pro14

Dal Pogue’s Mahone Pub di Milano parte il Guinness Pro14

Decima stagione in Pro14 per le due italiane

ultime notizie di Pro14

notizie più cliccate di Pro14