7 mesi fa 22/12/2021 10:28

Kieran Crowley su Polledri e uno sguardo ai Mondiali 2023

“Il 70% potrà fare i Mondiali ma pochi sono al livello di All Blacks o Francia”

Ci eravamo lasciati con un’ampia panoramica di Kieran Crowley sul rugby azzurro. Il CT dell’Italia aveva parlato del prossimo Sei Nazioni, delle rivali, della Nazionale Emergenti entrando nel particolare dei giocatori più interessanti. Infine un giudizio su Sergio Parisse, una ottima opinione basata sulle performance che l’ex capitano azzurro ha avuto con Tolone prima dell’infortunio, in sintesi “se Sergio starà bene giocherà una partita o tutto il Sei Nazioni”.

 

In terza linea infatti l’Italrugby a febbraio sarà nuovamente orfana del miglior giocatore degli ultimi anni, il ball carrier del Gloucester Jake Polledri, fermo da tanti mesi per l’infortunio al ginocchio che ha creato non pochi problemi. “E’ stato con noi a Treviso in preparazione del match con l’Argentina. Ha ripreso a correre, ma per il Sei Nazioni non ce la farà. Avrà tempi lunghi di recupero, come Riccioni. Resta un Top Player ma dovremo verificare in che condizioni tornerà” commenta Crowley dalla Gazzetta.

 

E’ presto per parlarne ma il contratto con l’ex All Black scadrà dopo i Mondiali 2023, Rugby World Cup a cui l’Italia è chiamata ancora una volta all’impresa di superare il turno. L’obiettivo è preparare la squadra in ottica mondali, costruendo un gruppo giocatori di alto livello, il primo passo è stato fatto con il rilancio della Nazionale Emergenti… Ma a che punto siamo con la “prima lista”?

“Il 70% di loro potrebbe essere convocato ai prossimi mondiali. I 32 attuali sono i migliori ma solo pochi di loro sono al livello di Al Blacks o Francia” ammette Crowley.

 

Proprio per alzare il livello il CT assieme allo staff azzurro ha preso contatti e sta monitorando alcuni giocatori stranieri eleggibili per l’Italia, si parla di 6 o 7 profili interessanti.

 

 

Foto Alfio Guarise

 

 

Consulta l'intero catalogo RM - materiale per il rugby ad ogni livello

 

 

 

Visita lo Shop online Rugbymeet 

notizie correlate

Franco Smith a un passo dai Glasgow Warriors

Franco Smith a un passo dai Glasgow Warriors

Il sudafricano Responsabile dell’Alto Livello Fir potrebbe lasciare presto l’Italia
RWC 2023, lo scoglio Uruguay fa più paura degli All Blacks

RWC 2023, lo scoglio Uruguay fa più paura degli All Blacks

I Teros sono il lasciapassare ad Australia 2027, ma vincere sarà dura
Italia: le città dei Test Match di novembre 2022

Italia: le città dei Test Match di novembre 2022

In autunno Samoa, Australia e Sudafrica per gli Azzurri
Italia: le valutazioni di Marzio Innocenti dopo la sconfitta con la Georgia

Italia: le valutazioni di Marzio Innocenti dopo la sconfitta con la Georgia

Un tecnico italiano il successore di Crowley? Forse dopo la RWC 2023
Rugby Ranking: Francia in testa, All Blacks fuori dal podio per la prima volta

Rugby Ranking: Francia in testa, All Blacks fuori dal podio per la prima volta

L’Italia torna sotto la Georgia nella classifica del rugby mondiale
Georgia - Italia 28-19: le pagelle

Georgia - Italia 28-19: le pagelle

Tour negativo, concluso con la peggiore sconfitta degli ultimi anni
Georgia - Italia: il CT Crowley “non possiamo fornire di nuovo queste prestazioni”

Georgia - Italia: il CT Crowley “non possiamo fornire di nuovo queste prestazioni”

Lamaro: “dobbiamo migliorare dal punto di vista mentale, fisico, tattico”
Jake Polledri rinnova con Gloucester

Jake Polledri rinnova con Gloucester

Il terza linea azzurro è finalmente al rientro dal lungo infortunio

ultime notizie di Nazionale

notizie più cliccate di Nazionale