2 mesi fa 14/07/2022 17:09

Italia: le valutazioni di Marzio Innocenti dopo la sconfitta con la Georgia

Un tecnico italiano il successore di Crowley? Forse dopo la RWC 2023

Dopo l'impresa dell’Italia Under 20 sull'Inghilterra (38-31) nelle Six Nations U20 Summer Series è arrivato il momento di fare bilanci sulla stagione delle nazionali azzurre, in particolare sulla maggiore reduce da una vittoria sofferta in Portogallo, una più agile in Romania e la pesantissima sconfitta con la Georgia per 28-19 nell’ultimo test match del Tour 2022.

Si sono espressi in conferenza sullo stato attuale dell’Italrugby il Presidente Marzio Innocenti con il vice Morelli, i CT della maggiore Kieran Crowley e della U20 Massimo Brunello e il responsabile dell'Alto livello Franco Smith.

Parla per primo il responsabile tecnico Kieran Crowley: “In Georgia la prestazione è stata inaccettabile. Abbiamo avuto 7 touche nei loro 5 metri  ma non abbiamo segnato. Siamo più indietro rispetto a dove pensavo di essere a questo punto”.

 

E’ comunque stata confermata la fiducia al ct neozelandese: “La frustrazione di un risultato molto deludente come quello di Batumi non ci deve portare a colpi di spugna, a dire che è tutto sbagliato, le nostre squadre nazionali potranno darci grandi soddisfazioni. Crowley è stato voluto dal consiglio federale e la nostra fiducia è intatta, perché il lavoro da fare è tanto e il percorso è lungo” continua Innocenti.

 

C’è chi pensa già al dopo Crowley, e con i risultati della nazionale U20 e le buone prestazioni di Benetton i nomi che spuntano sono quelli di Massimo Brunello e Marco Bortolami. E’ quindi arrivato il momento del CT Italiano?

Sono passati 23 anni dalla breve parentesi dell’aquilano Massimo Mascioletti (sostituì Georges Coste ai mondiali 1999) e ben 35 anni da Bollesan al primo Mondiale 1987 quando il capitano era proprio Innocenti.

Di tecnici italiani che possono ambire alla panchina più prestigiosa e pericolosa ce ne sono. “Penso a Massimo Brunello, una risorsa che non va dispersa. Cosa volete dire a un ct che ha vinto quest'anno 7 partite su 10. E poi Fabio Roselli per il lavoro fatto con le Zebre e c'è Marco Bortolami che sta guidando la franchigia della Benetton e può avere l'ambizione di allenare l’Italia” commenta Innocenti.

 

Post Georgia la polemica non può nuovamente varare sulla partecipazione dell’Italia al 6 Nazioni.

“La sconfitta con la Georgia non cambia niente a livello di partecipazione al Sei Nazioni. I motivi sono commerciali e sportivi. Far entrare una settima squadra è complicato, bisognerebbe cambiare la formula. Mettiamo le retrocessioni? Ok. Poi chi scende va nel Championship europeo e lo vince di sicuro, chi sale entra nel Sei Nazioni e probabilmente retrocede subito: a chi interessa? Non è facile” conclude Innocenti.

 

A novembre l’Italia ospiterà Samoa, Australia e Sudafrica, tre test match non facili. Wallabies e Springboks ci sono superiori mentre Samoa è la proprio davanti a noi nel Ranking.

 

 

notizie correlate

Marzio Innocenti: “non scendiamo in campo solo per fare bella figura”

Marzio Innocenti: “non scendiamo in campo solo per fare bella figura”

Sui tre test match “ci aspettiamo almeno due vittorie”
Jake Polledri di nuovo in campo

Jake Polledri di nuovo in campo

Il terza linea azzurro rientra finalmente in campo
Italia: i prezzi dei biglietti dei Test Match 2022

Italia: i prezzi dei biglietti dei Test Match 2022

A novembre gli Azzurri sfideranno Samoa, Australia e Sudafrica
Benetton Rugby e Monty Ioane rescindono il contratto

Benetton Rugby e Monty Ioane rescindono il contratto

Fir vuol mantenere i contatti per la nazionale maggiore
Rugby Calvisano: Giampiero De Carli torna ad allenare

Rugby Calvisano: Giampiero De Carli torna ad allenare

L’ex pilone e tecnico della nazionale si occuperà della mischia, risolto il contratto con Fir
Italia: cosa dicono di noi all’estero

Italia: cosa dicono di noi all’estero

Serve un mediano di livello, una delle chiavi per sperare
Franco Smith a un passo dai Glasgow Warriors

Franco Smith a un passo dai Glasgow Warriors

Il sudafricano Responsabile dell’Alto Livello Fir potrebbe lasciare presto l’Italia
Georgia - Italia: il CT Crowley “non possiamo fornire di nuovo queste prestazioni”

Georgia - Italia: il CT Crowley “non possiamo fornire di nuovo queste prestazioni”

Lamaro: “dobbiamo migliorare dal punto di vista mentale, fisico, tattico”

ultime notizie di Nazionale

notizie più cliccate di Nazionale