9 mesi fa 30/10/2021 15:47

Azzurrini U18 micidiali, con l'Irlanda vittoria per 41-10!

Ottimo successo dell'Italia di Santamaria, con l'Irlanda dilaga segnando sette mete

Azzurrini dell'Under 18 che sfidano l'Irlanda (per la prima volta come Nazionale e non Academicals) allo Stadio Comunale di Monigo. 

Nonostante i primi minuti di arrembaggio Azzurro, al 6' l'Irlanda trova la meta del vantaggio: dopo due punizioni al limite dell'area, c'è il drive dei Verdi fino alla meta di Palmer (0-7). Troppe leggerezze ed indisciplina in questo primo quarto di gara. Ma ecco la reazione Azzurra: ottima mischia, palla fuori con Botturi, poi Lorenzo Casilio che trova il break, accelera, evita un placcaggio sulla fascia e si tuffa in bandierina. Al 15' è 5-7. Troppe le occasioni gettate al vento, difficoltà in touche, ma la mischia dei nostri tiene testa. Al 35' gran giocata dei tre quarti: palla che arriva a Simoni, evitato un placcaggio e accelerazione sulla fascia, offload per Lorenzo Casilio che riesce ad arrivare oltre la linea ma viene placcato al collo da Kyle Read. Meta tecnica e giallo per il mediano irlandese.

Ripresa che inizia con i fiocchi: al 40' mischia micidiale ai cinque metri e i nostri disassano gli irlandesi. Punizione, giocata veloce di Gallorini che carica la linea irlandese poi pick and go di Siciliano ed è meta. 17-10. Non è finita! Al 46' touche ai cinque metri, buon drive; Marcos Gallorini si stacca e carica ancora una volta, rompe un placcaggio e va a segno: 24-10. Al 55' ottima intuizione di Lorenzo Nanni, che trova un break, naviga tra le maglie avversarie, riciclo velocissimo per Bianco, poi Imberti. Palla di nuovo a Nanni, che a pochi metri dalla linea di meta commette in avanti. Quinta meta dell'Italia al 60': ancora touche al limite dell'area, Jacopo Botturi si stacca dalla maul, accelera e vola alla bandierina per il 31-10. Ormai la sfida è a senso unico: al 65' ottima accelerazione di Bozzo, che percorre quasi tutta la metà campo, errore di Bianco che va ad incrociare piuttosto che fare sostegno. Nulla è perduto, c'è un tenuto, Ferrari la gioca veloce, poi serie di pick and go fino alla meta di Nicholas Gasperini: 36-10. Al 70' altra ondata Azzurra, fino alla meta sull'out di destra di Scalabrin: 41-10.

Finisce così. Dopo un primo svantaggio, l'Italia sale in cattedra e fa propria la partita. Un gioco a senso unico, che ha consentito ai ragazzi di Santamaria di dilagare, con ben sette mete segnate!

 

Tabellino: 6' meta Palmer tr. Larke (0-7), 15' meta Casilio (5-7), 27' cp. Larke (5-10), 35' meta tecnica Italia (12-10), 40' meta Siciliano (17-10), 46' meta Gallorini tr. Simoni (24-10), 60' meta Botturi tr. Simoni (31-10), 65' meta Gasperini (36-10), 70' meta Scalabrin (41-10)
Calciatori: 0/2 Samuele Destro (Italia), 2/4 Tommaso Simoni (Italia), 2/2 Tom Larke (Irlanda)
Cartellini: 35' giallo a Kyle Read (Irlanda)

 

ITALIA U18: 15 Tommaso SIMONI, 14 Leonardo Antonio SODO, 13 Nicola BOZZO, 12 Lorenzo NANNI, 11 Francesco BINI, 10 Samuele Romeo DESTRO, 9 Lorenzo CASILIO, 8 Jacopo BOTTURI, 7 Vittorio PADOAN, 6 Valerio SICILIANO, 5 Tommaso FERRARI, 4 Samuele MIRENZI, 3 Marcos Francesco GALLORINI, 2 Enrico BRUSSOLO, 1 Alessandro DI STEFANO

A disposizione: 16 Nicholas GASPERINI, 17 Andrea FRATTOLILLO, 18 Davide ASCARI, 19 Matteo PALUMBO, 20 Tommaso TONETTA, 21 Filippo RUSSI, 22 Matteo BIANCO, 23 Riccardo Maria CREPALDI, 25 Marco SCALABRIN , 26 Lorenzo MORINI, 30 Francesco IMBERTI

 

IRLANDA U18: 15. Ethan Graham, 14. Hugh Gavin, 13. Charlie Sheridan, 12. Michael Burnett, 11. Sean Fox, 10. Tom Larke, 9. Kyle Read, 1. Oisin Lynch, 2. Niall O’Hanlon, 3. Charlie Byrne, 4. James O’Loughlin, 5. Jarlath Gleeson, 6. Paddy Jones, 7. Sean Edogbo, 8. Grant Palmer

A disposizione16. Sam Green, 17. Sean Hopkins, 18. Adam Deay, 19. Donagh McCarrick, 20. Niklas Moelders, 21. Andrew Doyle, 22. Senan Phelan, 23. David Donohue, 24. Kieran Kennedy

 

 

Foto Federugby

 

 

 

 

 

Consulta l'intero catalogo RM - materiale per il rugby ad ogni livello

 

 

 

Visita lo Shop online Rugbymeet 

 

 

notizie correlate

Franco Smith a un passo dai Glasgow Warriors

Franco Smith a un passo dai Glasgow Warriors

Il sudafricano Responsabile dell’Alto Livello Fir potrebbe lasciare presto l’Italia
I 15 atleti di interesse nazionale messi sotto contratto da FIR

I 15 atleti di interesse nazionale messi sotto contratto da FIR

Affronteranno un percorso formativo di alto livello nelle franchigie Benetton e Zebre
Nuove Accademie: annunciati gli staff tecnici 2022/23

Nuove Accademie: annunciati gli staff tecnici 2022/23

Entra nello staff tecnico federale Gonzalo Garcia
Federugby: al via il progetto Poli di Sviluppo, saranno 10

Federugby: al via il progetto Poli di Sviluppo, saranno 10

Innocenti “dobbiamo accrescere la capacità dei nostri Club di formare giovani”
Fir, pronti quattro milioni per il rugby di base

Fir, pronti quattro milioni per il rugby di base

Il Consiglio Federale definisce le cifre predisposte allo sviluppo del rugby italiano
Accademia Fir U20: i 15 atleti scelti per il percorso d'alto livello

Accademia Fir U20: i 15 atleti scelti per il percorso d'alto livello

L’Accademia Ivan Francescato torna a Parma, basta Serie A
Rugby: parte il progetto Fir “Promozione & Sviluppo”

Rugby: parte il progetto Fir “Promozione & Sviluppo”

Innocenti “l’obiettivo è fare dei nostri Club un Centro di Formazione”
Daniele Pacini Direttore Tecnico della Federazione Italiana Rugby

Daniele Pacini Direttore Tecnico della Federazione Italiana Rugby

Pacini e Franco Smith a capo del “basso” ed alto livello italiano

ultime notizie di Nazionale Giovanile

notizie più cliccate di Nazionale Giovanile