2 anni fa 10/10/2019 17:44

Italia: il dopo O’Shea potrebbe chiamarsi Vern Cotter

Vern Cotter, Dave Rennie e Rob Howley in corsa per la panchina azzurra

Dopo lo scandalo scommesse che ha colpito Rob Howley alla Rugby World Cup è proprio il Presidente Fir Alfredo Gavazzi a darci qualche indiscrezione su chi sostituirà Conor O’Shea dopo 4 anni sulla panchina dell’Italia. Il mandato dell’irlandese terminerà dopo il 6 Nazioni 2020.

Visto che la pista Rob Howley sembra tramontata a causa del caso scommesse che ha travolto il gallese“Non credo che possa più essere lui. Da quanto ci dicevano in Giappone rischia parecchio” dichiara Alfredo Gavazzi dal Gazzettino. Il prossimo capo allenatore della Nazionale italiana rugby potrebbe essere invece Vern Cotter (57 anni), neozelandese ex allenatore della Scozia e attuale tecnico del Montpellier in scadenza di contratto proprio a giugno. Gavazzi conferma“sì, è uno dei tre allenatori da noi contattati”.

I due neozelandesi Vern Cotter e Dave Rennie (ex campione di Super Rugby con i Chiefs proposto da Wayne Smith ndr) e Rob Howley sono dunque i profili sondati da Fir.

Cotter però non sarà l’unica nuova figura nello staff azzurro, si era parlato del tecnico australiano Michael Cheika ma Gavazzi smentisce: “Quando uno mi dice di no una volta con me ha chiuso”, il presidente precisa dal Gazzettino, “il nuovo allenatore non avrà compiti di manager o di supervisione. Sarà il capo allenatore sul campo, mentre Franco Smith farà il tecnico dei trequarti e inseriremo uno specialista della difesa”.

Che fine farà il contestato tecnico della mischia Giampiero De Carli? “Non lo so, vedremo. Decideremo lo staff nel giro di 3 o 4 mesi” conclude il Presidente.

 

 

Risultati e classifiche dei gironi della Rugby World Cup 2019 - clicca sul match per tabellino e statistiche

Clicca qui per tutte le dirette (in Italia) della Rugby World Cup 2019

Foto Twitter @Scotlandteam

 

Scopri i nuovi paradenti Sisu:

Paradenti SISU

Michele Morra  2 anni fa

Cotter potrebbe essere una buona scelta,in Scozia ha fatto molto bene e Townsend non mi pare sia riuscito a fare(al momento)meglio di lui.Cheika non sarebbe venuto mai da noi a meno di essere ricoperto d'oro ma dubito che sia questo grande allenatore,secondo me è sopravvalutato.Speriamo che si chiuda il triste e fallimentare capitolo De Carli,davvero siamo ai minimi termini con quello che era la nostra forza un tempo:il pack di mischia,e lui continua a vedere progressi e miglioramenti.

Nicola Cherici  2 anni fa

Ma prendiamo un italiano cazzo. E basta con questo provincialismo secondo cui per allenare a grandi livelli ci voglia per forza uno straniero che solo per entrare nella nostra mentalità ci mette due anni quando va bene. E poi, diciamocela tutta, prendiamo vecchi piloni rintronati, e siamo convinti che abbiano più strategia d'un generale di corpo d'armata e più gnegnero d'un ingegnere aeronautico.. Si tratta solo di giocare a rugby. E comunque semmai puntiamo su un francese. Gli anglosassoni ci .ettono addosso una pressione che per loro è normale, ma che noi non siamo in grado di sostenere

Aldo Nalli  2 anni fa

Bè, per me può venire anche Gesù Cristo, ma se non cambia la base (vedasi fallimento dell'aquila e l'inesistenza del rugby che conta al sud) sono solo promesse che non verranno mantenute e basta.....

notizie correlate

Elezioni Fir: tre domande a Alfredo Gavazzi

Elezioni Fir: tre domande a Alfredo Gavazzi

I candidati alla presidenza Federale rispondono a tre tematiche
Alfredo Gavazzi: “la Fir ha bisogno di dirigenti non di ex giocatori”

Alfredo Gavazzi: “la Fir ha bisogno di dirigenti non di ex giocatori”

“Mi sono ricandidato per dovere morale, io i soldi nel rugby li ho sempre messi, Vaccari e Innocenti li hanno sempre presi”
Ecco i candidati alla Presidenza della Federazione Italiana Rugby

Ecco i candidati alla Presidenza della Federazione Italiana Rugby

Bocciata la candidatura di Elio De Anna. Mauro Bergamasco, Carlo Festuccia e Manuel Dallan tra i papabili consiglieri
Elezioni Fir: la mappa dei candidati

Elezioni Fir: la mappa dei candidati

I candidati alla Presidenza del prossimo quadriennio
Il presidente Gavazzi verso il terzo mandato

Il presidente Gavazzi verso il terzo mandato

L'attuale presidente Alfredo Gavazzi in corsa alle prossime elezioni FIR
Fir: Alfredo Gavazzi e i numeri della ripartenza del rugby italiano

Fir: Alfredo Gavazzi e i numeri della ripartenza del rugby italiano

Problemi di salute per il presidente Gavazzi: “ora sto bene, deciderò se ricandidarmi”
Rugby: elezioni si, elezioni no

Rugby: elezioni si, elezioni no

Il botta e risposta tra Gavazzi e Innocenti
Consiglio Federale: sul tavolo questione tesserati e ripartenza dei campionati

Consiglio Federale: sul tavolo questione tesserati e ripartenza dei campionati

Nel pomeriggio il Consiglio FIR presieduto da Alfredo Gavazzi ha presentato le proposte per la prossima stagione 2020/2021

ultime notizie di Mercato

notizie più cliccate di Mercato