1 anno fa 10/03/2020 15:39

Rugby: quando si poteva calpestare l’avversario [VIDEO]

La giustizia privata di Brian Moore nel Tour dei British Lions

Il rugby è in continua evoluzione sia nell’aspetto del gioco che in quello del regolamento. Il rugby è lo sport che cambia e aggiorna più di frequente le regole rispetto alle altre discipline, questo per rendere il gioco più veloce e spettacolare. Fatta questa premessa va detto che oggi, a 25 anni dall’avvento del professionismo, non si vedono più gesti di “giustizia privata”. Una volta i conti si regolavano in campo fra gentiluomini, oggi risse e colpi scorretti sono duramente sanzionati con pesanti squalifiche.

Vi mostriamo una azione di gioco, siamo all’Eden Park di Auckland in un “mid week game” del Tour dei British Lions del 1993. Il tallonatore inglese Brian Moore, al tempo conosciuto come uno dei giocatori più “cattivi” a livello internazionale, punisce un avversario neozelandese calpestandolo perché impediva l’uscita dell’ovale. L’arbitro fischia decretando addirittura la meta tecnica per i British Lions. Era il 19 giugno 1993 e per la cronaca vinse Auckland 23-18. Oggi tale comportamento verrebbe punito con l’espulsione di Moore.

 

 

notizie correlate

10 fotografie iconiche del Rugby

10 fotografie iconiche del Rugby

Le immagini più indimenticabili dello sport del rugby
Il debutto di Jonah Lomu con gli All Blacks [VIDEO]

Il debutto di Jonah Lomu con gli All Blacks [VIDEO]

Pessima prestazione del giovane debuttante Jonah Lomu
Il dribbling di Hugo Porta [VIDEO]

Il dribbling di Hugo Porta [VIDEO]

Un numero di pura classe per la leggenda vivente del rugby argentino
Finale RWC 2011: Francia - Nuova Zelanda 7-8 [VIDEO]

Finale RWC 2011: Francia - Nuova Zelanda 7-8 [VIDEO]

Le grandi finali della Coppa del Mondo di Rugby

ultime notizie di Internazionale

notizie più cliccate di Internazionale