1 mese fa 05/08/2020 14:39

Rugby: l’affluenza agli stadi 2019/20

Quanti spettatori fanno registrare all’estero? Qual’è il gap con le italiane?

L’affluenza agli stadi di rugby è un argomento che sembra oggi più che mai una incognita, restrizioni, paure e diffidenza potrebbero incidere parecchio nel post pandemia quando le partite saranno aperte al pubblico e i tifosi potranno tornare a gustarsi un pò di rugby dal vivo.

 

In Italia la partecipazione al grande evento del fine settimana è misurabile in qualche migliaio di appassionati per le partite casalinghe di Benetton e Zebre, le due franchigie di Pro14 dove militano la maggior parte dei giocatori della Nazionale, discorso a parte per Rovigo perché è l’unica piazza italiana dove i sostenitori riempiono sistematicamente le tribune per i match di TOP12 facendo registrare una affluenza spesso superiore a quella delle Zebre.

 

Ma all’estero quanto più è seguito il rugby rispetto all’Italia? Uno studio di Robert Rees da Last Word on Rugby ha elaborato le presenze medie per tutti i maggiori club d’Europa.

 

I dati provengono principalmente dalle partite della stagione regolare, come era auspicabile il tasso di presenza allo stadio si impenna notevolmente in occasione dei derby, mentre cala notevolmente l’affluenza per le partite di Coppa Europa durante la fase a gironi.

 

Nella Premiership inglese e nel TOP14 francese l’affluenza degli spettatori è invidiabile, il Bordeaux Begles vanta una media a partita di 24,518 spettatori, Tolosa 20,927, Clermont di 15,837. In Inghilterra i Leicester Tigers nonostante la difficile stagione fanno 19,789 a partita, gli Wasps 13,509, i Saracens 7,083. In occasione invece dei grandi eventi, quando vengono organizzate più partite nello stesso giorno, a Twickenham arrivano 60.000 spettatori.

 

Lo sport del rugby attira tanta gente allo stadio, soprattutto in Francia e Inghilterra, l’Italia è molto dietro anche se i numeri di casa nostra non sono poi così lontani da quelli fatti registrare in paesi come Scozia o Sudafrica. Ecco le cifre dell’affluenza spettatori per la stagione 2019/20, tra parentesi le presenze della stagione 2018/19:

 

 

Benetton (Italia)

Guinness Pro14: 4,143 (3,380)

Europe: 3,606 (3,326)

 

Zebre (Italia)

Pro14: 2,683 (3,040)

Europe: 2,033 (2,033)

 

 

Connacht (Irlanda)

Pro14: 5,950 (6,012)

Europe: 6,415 (5,372)

 

 

Leinster (Irlanda)

Pro14: 12,814 (17,084)

Europe: 24,067 (34,285)

 

 

Dragons (Galles)

Pro14: 4,025 (5,133)

Europe: 4,029 (4,503)

 

 

Ospreys (Galles)

Pro14: 4,954 (6,812)

Europe: 6,954 (6,049)

 

 

Edinburgh (Scozia)

Pro14: 8,310 (6,832)

Europe: 5,843 (15,504)

 

 

Glasgow Warriors (Scozia)

Pro14: 6,784 (7,527)

Europe: 7,167 (7,351)

 

 

Cheetahs (Sudafrica)

Pro14: 5,439 (4,343)

 

Southern Kings (Sudafrica)

Pro14: 2,841 (2,817)

 

 

*tra parentesi le presenze della stagioni 2018/19

 

Foto Alfio Guarise

 

notizie correlate

Zebre Rugby: coach Michael Bradley “giocare con la palla in mano e non senza”

Zebre Rugby: coach Michael Bradley “giocare con la palla in mano e non senza”

“Obiettivi minimi i quarti di finale, sia in Pro14 che in Challenge”
Pro14: Spettatori ammessi al Lanfranchi per Zebre-Cardiff Blues

Pro14: Spettatori ammessi al Lanfranchi per Zebre-Cardiff Blues

Lo stadio Lanfranchi apre le porte in occasione della prossima sfida di Pro14
Guinness PRO14: il calendario della stagione 2020/21

Guinness PRO14: il calendario della stagione 2020/21

Ufficializzati i primi 11 turni per Benetton Rugby e Zebre Rugby
Leinster campione di PRO14 [VIDEO]

Leinster campione di PRO14 [VIDEO]

Gli irlandesi di Dublino alzano il titolo per la terza volta consecutiva

ultime notizie di Internazionale

notizie più cliccate di Internazionale