7 mesi fa 27/04/2022 00:37

Post carriera: la difficile situazione di Steve Thompson

“Il rugby ha bisogno di capire il problema e smettere di mentire a se stesso”

Steve Thompson ha ammesso di essere stato messo sotto osservazione perché a rischio suicidio a causa della sua demenza ad esordio precoce.

L’ex tallonatore dell’Inghilterra Campione del Mondo 2003 ed ex giocatore dei Northampton Saints ha dichiarato di essere stato sull'orlo della disperazione dopo che gli è stata diagnosticata una demenza a esordio precoce.

“Poco tempo fa sono stato messo sotto osservazione perché a rischio suicidio”, ha rivelato l'ex internazionale inglese al Daily Mail. “A volte mi ritrovo a pensare che la cosa meno egoistica da fare sia semplicemente uccidermi”.

 

Thompson, 43 anni, ha vestito la maglia del XV della Rosa in ben 73 occasioni, 3 volte quella prestigiosa dei British Lions, nel 2003 ha alzato al cielo la Rugby World Cup, l’unica vinta finora dall’Inghilterra, ma ha ammesso di non ricordare gran parte della sua carriera da giocatore.

 

Ritiratosi nel 2011 a causa di un problema al collo, “Crosta” Thompson (questo il soprannome datogli dai telecronisti italiani all’epoca ndr) aveva subito ripetute commozioni cerebrali durante la sua carriera internazionale e di club. Oggi fa parte di un gruppo di ex giocatori che stanno intentando un'azione legale contro World Rugby, Rugby Football Union e Welsh Rugby Union, ovvero l’organo principale del rugby internazionale, la federazione inglese e la federazione gallese.

 

“Voglio solo che le cose cambino. Il rugby ha bisogno di capire il problema e smettere di mentire a se stesso. Io ormai sono fregato. Ma lo faccio per il bene del prossimo”, ha detto Steve Thompson al Daily Mail.

“Non ho mai compreso davvero cosa fosse una commozione cerebrale, ora so che può arrivare dopo qualsiasi colpo in testa — spiega Thompson —. È successo quasi ogni giorno nella mia carriera: sono svenuto tante di quelle volte sulla macchina della mischia… Un giorno avevo fatto 100 mischie in un solo allenamento. I ragazzi dicevano: "Sta facendo un pisolino" e andavano avanti”.

 

 

 

Consulta l'intero catalogo RM - materiale per il rugby ad ogni livello

 

 

 

Visita lo Shop online Rugbymeet 

notizie correlate

Addio a Doddie Weir, leggenda scozzese

Addio a Doddie Weir, leggenda scozzese

Era malato di SLA dal 2017, in carriera due mete agli All Blacks
Rugby: Mauro non ce l’ha fatta, aveva 12 anni

Rugby: Mauro non ce l’ha fatta, aveva 12 anni

Scomparso il piccolo rugbista del IV Circolo Benevento Rugby
Scomparso l’ex Presidente Fir Alfredo Gavazzi

Scomparso l’ex Presidente Fir Alfredo Gavazzi

Il rugby italiano piange la morte dell’ex presidente di Calvisano e Federugby
Benevento Rugby: tragedia al campo sportivo

Benevento Rugby: tragedia al campo sportivo

Uomo trovato senza vita in un locale dell’impianto sportivo
Giallo sulla morte a Firenze dell’ex rugbista Ricky Bibey

Giallo sulla morte a Firenze dell’ex rugbista Ricky Bibey

L’ex campione di rugby league inglese si trovava in Italia per affari
Scomparso Pablo Sciarretta, ex giocatore di Parma e Catania

Scomparso Pablo Sciarretta, ex giocatore di Parma e Catania

L’argentino è mancano nella notte durante un allenamento
Tragedia stradale coinvolge un rugbista poliziotto

Tragedia stradale coinvolge un rugbista poliziotto

Il fatto dopo l’ultima partita di campionato a Paese

ultime notizie di Internazionale

notizie più cliccate di Internazionale