4 mesi fa 12/01/2022 15:35

I giocatori di rugby più sottovalutati degli ultimi anni [VIDEO]

Dal neozelandese Andre Taylor a Marco Barbini, ecco chi avrebbe meritato di più

Ci sono giocatori che nonostante le ottime doti sia atletiche che tecniche non sono passati sotto i riflettori del grande palcoscenico internazionale, o se ci sono passati lo hanno fatto per un breve lasso di tempo rispetto alle loro reali qualità. Motivo? Forse l’aspetto caratteriale che all’interno di un gruppo può danneggiare importanti dinamiche sociali. O più semplicemente l’allenatore di turno ha preferito altri giocatori rispetto al piano di gioco che lui voleva attuare.

Abbiamo scelto alcuni di questi “Top Players ignorati”. Ecco i giocatori di rugby più sottovalutati degli ultimi 10 anni:

 

Luke Morahan, trequarti australiano classe ’90, una vita nei Reds. Indimenticabile la sua meta ai British Lions nel 2013. con i Wallabies solo 3 presenze, oggi gioca in Inghilterra con i Bristol Bears.

Cobus Reinach, mediano sudafricano classe ’90, sulla sua strada ha trovato un certo Faf de Klerk che sta limitando le sue presenze con gli Springboks a 18 (con 8 mete). Una vita negli Sharks di Durban, tre stagioni fantastiche ai Northampton Saints, dall’anno scorso è in Francia al Montpellier.

Alivereti Raka, nato nelle Fiji nel 1994, dal 2015 al Clermont e nel 2019 5 presenze con la Francia (3 mete). Una delle ali più imprendibili del campionato professionistico francese… Avrà altre possibilità?

Andre Taylor (video), estremo neozelandese classe ’88, solo 4 presenze nei Maori All Blacks per uno dei talenti più trascurati della Nuova Zelanda. Con gli Hurricanes 54 le presenze in Super Rugby di cui 47 da titolare. Davanti in nazionale aveva , tra gli altri, un certo Mils Muliaina. Ora dovrebbe giocare in Giappone in seconda o terza divisione.

Colin Slade, numero 10 neozelandese classe ’87, gran bel giocatore, forse chiuso da Dan Carter nella sua miglior fase della carriera e dall’arrivo di un giovane Aaron Cruden. Solo 21 presenze con gli All Blacks tra il 2010 e il 2015, dopo una parentesi in Francia nel Pau oggi gioca in Giappone nel Dynaboars.

Akira Ioane, numero 8 neozelandese classe ’95, qualcuno all’inizio della sua carriera lo aveva nominato addirittura il nuovo Zinzan Brook.Un pò presto forse per definirlo sottovalutato in quanto ha davanti a lui tanti anni di carriera, finora gli All Blacks non gli hanno dato molto spazio (14 caps) ma le qualità tecniche e fisiche ci sono tutte per diventare un punto fisso.

 

In Italia sicuramente uno dei giocatori più sottovalutati è il padovano Marco Barbini, ex giocatore di Petrarca, Mogliano e Benetton con cui vanta 82 partite. Con l’Italia però solamente 3… il primo cap nel 2015, l’ultimo nel 2019!

 

 

 

 

Consulta l'intero catalogo RM - materiale per il rugby ad ogni livello

 

 

 

Visita lo Shop online Rugbymeet 

notizie correlate

Milner Skudder e Waisake Naholo in Major League

Milner Skudder e Waisake Naholo in Major League

La performance di Waisake Naholo con i Rugby New York
Rugby: approvate cinque nuove regole

Rugby: approvate cinque nuove regole

Alcune regole sperimentali hanno trovato l’approvazione definitiva di World Rugby
Probabilmente la meta più rocambolesca mai segnata [VIDEO]

Probabilmente la meta più rocambolesca mai segnata [VIDEO]

La palla rimbalza sul giocatore che sta uscendo accompagnato dal fisio
Spagna a un passo dalla esclusione alla Rugby Word Cup 2023

Spagna a un passo dalla esclusione alla Rugby Word Cup 2023

Questione di passaporti, poco tempo per fare ricorso
Grant Nisbett, la voce degli All Blacks [VIDEO]

Grant Nisbett, la voce degli All Blacks [VIDEO]

Il telecronista Sky che ha commentato più di 300 test match in carriera
Rugby: programma dei test match estivi 2022

Rugby: programma dei test match estivi 2022

Le nazionali del Nord fanno visita all’Emisfero Sud

ultime notizie di Internazionale

notizie più cliccate di Internazionale