1 anno fa 04/12/2019 11:50

Affaire Folau, raggiunto accordo tra le parti

Si conclude la diatriba Folau/Rugby Australia, la Corte Federale di Melbourne ha chiuso il caso dopo 12 ore di camera di consiglio

Dopo una maratona di 12 ore all'interno cella Corte Federale di Melbourne, in Australia, sembra che l'affaire Folau/Rugby Australia si sia finalmente concluso con un accordo fra le parti.

L'ex giocatore dei Wallabies ha ritirato la sua richiesta di risarcimento di 14 milioni di dollari australiani alla Corte Federale, contro il licenziamento perpetrato da Rugby Australia nei suoi confronti. Il giocatore aveva postato dei messaggi omofobi sulla sua pagina Twitter, giustificando gli stessi con il suo credo religioso. Ecco quanto si legge nell'accordo:

"Rugby Australia, NSW Rugby e Israel Folau hanno oggi risolto la controversia legale in seguito al licenziamento di Israel Folau dopo aver pubblicato un messaggio religioso sui social media (Social Media Post). Il Social Media Post rispecchiava le convinzioni religiose sinceramente sostenute dal signor Folau e il signor Folau non intendeva danneggiare o offendere nessuna persona"

"Il signor Folau vuole che tutti gli australiani sappiano che non condona discriminazioni di alcun tipo nei confronti di alcuna persona sulla base della loro sessualità e che condivide l'impegno del Rugby Australia nei confronti dell'inclusione e della diversità. Rugby Australia e New South Wales Rugby non sono in alcun modo d'accordo con il contenuto del Social Media Post. L'inclusione è uno dei valori fondamentali del Rugby e accoglie tutte le persone nel gioco, inclusi tutti i membri della comunità LGBT". 

"Anche se non era intenzione del Rugby Australia, il Rugby Australia riconosce e si scusa per qualsiasi ferita o danno causato al Folau. Allo stesso modo, il signor Folau non ha intenzione di ferire o danneggiare il gioco del rugby e riconosce e si scusa per qualsiasi ferita o danno causato. Il Rugby Australia e il signor Folau si augurano bene per il futuro. Le parti non intendono commentare ulteriormente le condizioni della loro transazione in quanto sono riservate."

Raelene Castle ha anche sottolineato il desiderio di risolvere la questione e l'insediamento sembrerebbe indicare che il Rugby Australia era motivato a porre fine alla saga di Folau, ed evitare una dispendiosa e senza dubbio brutta battaglia giudiziaria a febbraio.

 

Foto Justin McManus

notizie correlate

Australia e Argentina pareggiano ancora, Tri Nations agli All Blacks

Australia e Argentina pareggiano ancora, Tri Nations agli All Blacks

Sotto la pioggia di Sydney finisce 16-16. La Nuova Zelanda conquista il Tri Nations 2020
Pablo Matera è stato reintegrato capitano dell’Argentina

Pablo Matera è stato reintegrato capitano dell’Argentina

Le formazioni di Argentina e Australia per il Tri Nations
Highlights di Argentina-Australia 15-15 [VIDEO]

Highlights di Argentina-Australia 15-15 [VIDEO]

Termina con un pareggio il 4° round di Tri Nations 2020
Argentina-Australia, il gioco al piede termina con un pareggio

Argentina-Australia, il gioco al piede termina con un pareggio

Finisce 15-15 la sfida tra i Wallabies e i Pumas, con un guizzo nel finale che poteva valere la vittoria argentina
Tri Nations: Australia - Argentina, le formazioni

Tri Nations: Australia - Argentina, le formazioni

Ledesma non cambia la squadra che ha fatto la storia battendo gli All Blacks
Tutte le mete di Australia-All Blacks 24-22 [VIDEO]

Tutte le mete di Australia-All Blacks 24-22 [VIDEO]

I Wallabies tornano a vincere dopo poco più di un anno
Australia sul piede di guerra, All Blacks battuti 24-22

Australia sul piede di guerra, All Blacks battuti 24-22

Botte da orbi e due cartellini rossi durante il match di Brisbane

ultime notizie di Internazionale

notizie più cliccate di Internazionale