1 anno fa 09/03/2020 18:35

Rugby: prolungata la sospensione dei campionati sino al 3 aprile

Il virus Covid-19 ferma tutto lo sport per tre settimane, rugby compreso, a tutti i livelli

Oggi, lunedì 9 marzo, presso il Foro Italico nel complesso dello Stadio Olimpico di Roma, si è svolta la riunione indetta dal presidente del CONI Giovanni Malagò, e alla quale hanno partecipato i rappresentanti delle Federazioni degli Sport di Squadra. Sul tavolo la decisione di prolungare la sospensione dei campionati, inizialmente stabilita fino al 15 marzo, sino a venerdì 3 aprile 2020. Azione che riguarda tutti gli sport di squadra, rugby compreso, ad ogni livello e su territorio nazionale. Tale manovra senza precedenti servirà a contenere il propagarsi del virus Covid-19, epidemia che sta colpendo il nord Italia.

 

Il comunicato pubblicato dalla Federazione Italiana Rugby:

Confermando che in ogni azione e circostanza la tutela della salute è la priorità assoluta di tutti, al termine della riunione il CONI all’unanimità ha stabilito che:

- tutte le decisioni prese dalle singole FSN e DSA fino ad oggi sono da considerarsi corrette e nel pieno rispetto delle norme e delle leggi emanate e attualmente in vigore;

- sono sospese tutte le attività sportive ad ogni livello fino al 3 aprile 2020;

- per ottemperare al punto sopra descritto, viene richiesto al Governo di emanare un apposito DPCM che possa superare quello attuale in corso di validità;

- di chiedere alle Regioni, pur nel rispetto dell’autonomia costituzionale, di uniformare le singole ordinanze ai decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri al fine di non creare divergenti applicazioni della stessa materia nei vari territori;

Viene altresì richiesto al Governo di inserire anche il comparto sport, sia professionistico sia dilettantistico, nell’annunciato piano di sostegno economico che possa compensare i disagi e le emergenze che lo sport italiano ha affrontato finora con responsabilità e senso del dovere, rinunciando in alcuni casi particolari allo svolgimento della regolare attività senza possibilità di recupero nelle prossime settimane a causa di specifiche temporalità delle manifestazioni.

Il CONI ricorda altresì che le competizioni a carattere internazionale, sia per i club sia per le nazionali, non rientrano nella disponibilità giurisdizionale del Comitato Olimpico Nazionale Italiano e che quindi non possono essere regolate dalle decisioni odierne.

notizie correlate

Semifinali Top10: le formazioni di Calvisano e Rovigo

Semifinali Top10: le formazioni di Calvisano e Rovigo

Domani al PataStadium tocca ai Calvini e ai Bersaglieri, primo turno di semifinale
Petrarca Padova-Valorugby sarà il primo playoff di Top10

Petrarca Padova-Valorugby sarà il primo playoff di Top10

Calvisano supera gli emiliani per 22-10. Ampio successo dei petrarchini con Colorno
Big match tra Calvisano e Valorugby, preludio ai playoff

Big match tra Calvisano e Valorugby, preludio ai playoff

Domani in campo due partite di recupero di Top10
La Lazio vince la sua prima nell'ultimo match con Colorno

La Lazio vince la sua prima nell'ultimo match con Colorno

I risultati della 18° e ultima giornata di regular season del Top10
TOP10: il live streaming della 18° giornata

TOP10: il live streaming della 18° giornata

In diretta l'ultima giornata del massimo campionato italiano di rugby
Top10, la presentazione dell’ultima giornata

Top10, la presentazione dell’ultima giornata

Al Mirabello il big match tra Valorugby e Petrarca
Prima sconfitta stagionale per il Petrarca

Prima sconfitta stagionale per il Petrarca

Valorugby supera Rovigo in classifica, i risultati della XVII giornata di Top10

ultime notizie di Eventi

notizie più cliccate di Eventi