3 anni fa 15/10/2018 11:51

Carlo Festuccia vince in campo e in mare

L’ex tallonatore azzurro è tornato al rugby giocato

Aveva pre annunciato la possibilità di un suo ritorno al rugby giocato e così è stato. Carlo Festuccia a 38 anni suonati è tornato a indossare gli scarpini con i tacchetti di ferro ed è tornato in campo a Roma in occasione della gara di Coppa Italia giocata sabato tra Lazio Rugby e il suo Valorugby Emilia.

L’allenatore della mischia dei reggiani si era reso disponibile al tesseramento e a scendere in campo solo in caso di reale necessità. Proprio sabato Enrico Manghi, uno dei due tallonatori in rosa, ha accusato un affaticamento alla schiena e Festuccia, oltre al fischietto e al taccuino degli appunti, ha messo in borsa scarpe e caschetto.

Dopo un anno e sette mesi dalla sua ultima partita ufficiale giocata al Recreation Ground di Bath con i Wasps (3-24 per le vespe ndr), Carlo è entrato in campo a 15 minuti dal termine in sostituzione di Anton Gatti sul risultato di 18-7 per i padroni di casa. Il 54 volte azzurro in 15 minuti di partita ha giocato 2 mischie, 2 touche, ha portato avanti 5 palloni e ne ha recuperato uno contribuendo alla vittoria in rimonta del Valorugby conclusasi con la meta di Richard Paletta all’80esimo. 18-19 il risultato finale.

Solo una piccola apparizione o hai intenzione di giocare ancora?
“Fisicamente mi sento molto bene, mi sono tenuto in forma andando in bici e allenandomi ogni tanto con i ragazzi. Ma ripeto, giocherò solo se e quando ci sarà bisogno. Abbiamo due tallonatori, se stanno bene il mio compito principale è fare l’allenatore della mischia.”

Come è stato tornare in campo dopo un anno e mezzo dall’ultima partita in Premiership?
“E’ stato emozionante, mi sono sentito come un giovanotto alla prima partita.”

Sabato la vittoria da giocatore in Coppa Italia a Roma, domenica cosa hai fatto?
“Domenica sono andato a Trieste alla Barcolana, ho navigato in barca a vela con il team abruzzese Zero Cloud. Abbiamo vinto! Siamo arrivati primi della categoria e 17° assoluti su 2600 barche.”

“E’ stata una bellissima esperienza, far parte di questo equipaggio e vincere la regata è una soddisfazione indescrivibile. All’arrivo ci attendevano migliaia di persone. E’ un ricordo che porterò sempre con me”.

Carlo abbandonata la carriera da giocatore professionista ha iniziato a lavorare con una società commerciale a Parma occupandosi dei rapporti con l’estero.

Quindi lavori, alleni, giochi, vai in bici, in barca e poi?

“E poi faccio il personal trainer - sorride Carlo -. Da poco ho iniziato questa nuova attività, diciamo che non ci facciamo mancare nulla.”

 

Foto Diana D'Alessandri

 

Risultati e classifica di Coppa Italia - clicca sul match per tabellino e statistiche

 

 

Visita lo Shop di Rugbymeet e scopri tutte le offerte

notizie correlate

Fir: i 10 Consiglieri di Marzio Innocenti

Fir: i 10 Consiglieri di Marzio Innocenti

Carlo Festuccia e Francesca Gallina in quota giocatori, Carlo Orlandi in quota tecnici
Ecco i candidati alla Presidenza della Federazione Italiana Rugby

Ecco i candidati alla Presidenza della Federazione Italiana Rugby

Bocciata la candidatura di Elio De Anna. Mauro Bergamasco, Carlo Festuccia e Manuel Dallan tra i papabili consiglieri
La squadra Rugbymeet Academy 2019

La squadra Rugbymeet Academy 2019

Paul Griffen, Carlo Festuccia e Umberto Casellato i coach delle Rugbymeet Academy
Rugbymeet Player Academy: Carlo Festuccia forma prime linee

Rugbymeet Player Academy: Carlo Festuccia forma prime linee

Lo stage specializzato per Tallonatori e Piloni con un check sul nuovo regolamento
Rugbymeet Player Academy: Carlo Festuccia forma prime linee

Rugbymeet Player Academy: Carlo Festuccia forma prime linee

Lo stage specializzato per Tallonatori e Piloni
Presutti: “Non avrei potuto chiedere regalo migliore, bravi tutti!”

Presutti: “Non avrei potuto chiedere regalo migliore, bravi tutti!”

Fiamme Oro in finale grazie alla meta di Vian trasformata da Di Marco

ultime notizie di Coppa Italia

notizie più cliccate di Coppa Italia