5 anni fa 11/02/2016 11:14

Campagnaro e Canna verso l'Inghilterra "Non cambia ciò che vogliamo fare cioè essere competitivi sino all’80’"

“I complimenti fanno piacere, ma la tattica di Jones potrebbe essere cercare di mettermi pressione in vista di domenica"

Due dei protagonisti del match perso allo Stade de France di sabato hanno analizzato a loro prestazione personale ma anche quella della squadra e con molto realismo e onestà hanno evidenziato punti forti e aree di miglioramento in vista dell'esordio casalingo di Roma contro l'Inghilterra.

Carlo Canna e Michele Campagnaro, i giocatori del momento in casa Italia, si sono espressi così nelle video interviste rilasciate dopo l'allenamento a porte aperte svoltosi ieri.

Micky Campagnaro ha confermato come sia cresciuta la fiducia nei propri mezzi dopo la partita di Parigi "Sicuramente c’è un po’ più di fiducia, non siamo stati di fronte alla miglior Francia ma non è stata neppure la migliore Italia. Certamente non abbiamo perso la partita all’ultimo minuto ma ben prima perché non abbiamo curato abbastanza bene alcuni aspetti della nostra gioco" ma si è anche detto ben impressionato dall'esordio dei nuovi "Sono stato stupito del fatto che i giovani si siano trovati subito così a loro agio, hanno giocato senza troppe pressioni addosso e in verità è anche quello che sia squadra che staff hanno cercato di trasferire loro nel corso della settimana".

Campa ha valutato la prestazione personale con la giusta dose di umiltà e la giusta obiettività "C’è da migliorare qualcosa in difesa e qualcosa in attacco, sono contento per quel poco che ho fatto ma sicuramente dovrò far meglio. La partita con l’Inghilterra sarà diversa forse un po’ più fisica ma la stiamo preparando bene, non cambia ciò che vogliamo fare cioè essere competitivi sino all’80’ ed è quello sul quale stiamo lavorando".

Con lo stesso realismo e la stessa tranquillità ha parlato anche Carlo Canna incassando i complimenti piovutigli addosso dalla stampa italiana e internazionale e dallo stesso ct dell'Inghilterra, Eddie Jones, affermando anche che “I complimenti fanno piacere, ma  la tattica di Jones potrebbe essere cercare di mettermi pressione in vista di domenica". L'apertura di Italrugby ha anche analizzato la sua prestazione e con realismo ha affermato di pensare "ai primi due calci e al calcio in touche sbagliati, per un'apertura dovrebbero essere il pane quotidiano. Sono contento di come ho mosso i molti palloni che ho avuto tra le mani nel primo tempo mentre nel secondo abbiamo avuto un pò di inesperienza che ci è forse costata la partita".

Canna ha anche analizzato quelli che potrebbero essere i punti forti degli inglesi che sicuramente "Potrebbero essere più fisici della Francia e andranno a contestare di più il pallone nei punti d'incontro. Proveranno a giocare con il loro pack per le prime 2 fasi per poi aprire i palloni ai trequarti dove schierano insieme Jones e Farrell, scelta di Eddie Jones che trovo davvero interessante, sono due giocatori di grande qualità, che possono entrambi offrire un contributo prezioso alla squadra" insomma due avversari da tenere d'occhio.

"E' stata un'emozione entrare allo Stade de France con tutto quel pubblico, fino all'anno scorso ero abituato a giocare di fronte al massimo a 4000 persone...ma una volta che l'arbitro fischia l'inizio l'emozione svanisce e devi pensare a giocare una partita di rugby"

 

Foto Alfio Guarise

 

Risultati e classifica del 6 Nazioni - Clicca sul match per i tabellini e le statistiche

ISCRIVITI AL SOCIALNETWORK DEL RUGBY!!!

 

notizie correlate

La RFU investe fondi per prevenire le concussion

La RFU investe fondi per prevenire le concussion

Un nuovo studio spaventa i giocatori, in Inghilterra corrono ai ripari
Le azioni salienti dei test match di sabato 10 luglio [VIDEO]

Le azioni salienti dei test match di sabato 10 luglio [VIDEO]

Continua in maniera stellare il tour dei British&Irish Lions
Inghilterra: brillante debutto per Marcus Smith, USA battuti 43-29 [VIDEO]

Inghilterra: brillante debutto per Marcus Smith, USA battuti 43-29 [VIDEO]

Si muove bene la legna verde dei trequarti inglesi, calo nel finale
Inghilterra: torna Manu Tuilagi tra i 36 convocati da Eddie Jones

Inghilterra: torna Manu Tuilagi tra i 36 convocati da Eddie Jones

Gli inglesi orfani di 12 giocatori prestati ai Lions preparano i test match
Championship, i Saracens sconfiggono Ealing e ipotecano il loro ritorno in Premiership

Championship, i Saracens sconfiggono Ealing e ipotecano il loro ritorno in Premiership

Non c’è stata storia nel match di ieri pomeriggio, troppa la superiorità Sarries
Inghilterra: ben 21 esordienti tra i 34 convocati di Eddie Jones

Inghilterra: ben 21 esordienti tra i 34 convocati di Eddie Jones

Scozia A, USA e Canada nel mirino dei vice campioni del mondo
Eddie Jones consulente nel rugby league

Eddie Jones consulente nel rugby league

Questa settimana ha fatto parte dello staff dell Hull FC in Super League
Sei Nazioni 2022, il calendario completo

Sei Nazioni 2022, il calendario completo

L’Italia esordirà in Francia domenica 6 febbraio

ultime notizie di 6 Nazioni

notizie più cliccate di 6 Nazioni